rotate-mobile
Blog

“Tre figli, pochi soldi e niente casa: chiediamo aiuto, ma dal Comune di Terni nessun sostegno”

Lettera-appello di un padre di famiglia per ottenere un alloggio popolare: “Palazzo Spada aveva detto di seguirci, ma non è mai cambiato nulla”

Riceviamo e pubblichiamo una lettera-appello da parte di un cittadino ternano che da mesi ormai chiede di poter ottenere una casa popolare per sé e per la sua famiglia.

---------------------

Con questo nuovo appello facciamo presente che abbiamo fatto a tutt’oggi 49 articoli giornalistici, presidi, due lettere al sindaco, due auto tutele e un ricorso al Tar per il bando di emergenza abitativa (pagato grazie ai fondi raccolti con una apericena sociale) andato inammisibile perché non è stata fatta la notifica ai contro interessati. Tutto questo, per una casa popolare che ci spetta di diritto. E non è cambiato nulla.

Ci siamo sentiti dal 7 luglio 2023 con l’assessorato al welfare del Comune di Terni che il 12 agosto successivo, attraverso un comunicato stampa, faceva sapere di seguire la nostra famiglia.

Fatto sta che siamo sempre punto e a capo: io sono invalido con una pensione da 340 euro circa al mese, mia moglie prende uno stipendio di 800 euro circa, abbiamo tre fili minori di cui uno invalido, paghiamo 500 euro al mese di affitto e dobbiamo fare i conti con una situazione di sovraindebitamento. Non chiediamo sussidi (io nella vita ho sempre lavorato) ma una casa: ne abbiamo diritto ma ci viene negata dal 2017.

Attualmente siamo in graduatoria per il bando per le case popolari: ma siamo oltre 100 su circa 80 alloggi disponibili. Chiedo di nuovo aiuto a tutte le forze politiche e, soprattutto, al sindaco Stefano Bandecchi che finora, non capisco perché, non mi ha mai ascoltato. Come io dedico tempo per andare a votare, credo ci debba essere qualcuno che dedichi il suo tempo per ascoltare un cittadino.

Lettera firmata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Tre figli, pochi soldi e niente casa: chiediamo aiuto, ma dal Comune di Terni nessun sostegno”

TerniToday è in caricamento