rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Blog

“Incompatibilità Bandecchi, l’opposizione persegue soltanto obiettivi meschini”

L’intervento del coordinatore comunale di Terni di Alternativa popolare, Riccardo Parca: “Atteggiamento egoista e strumentale, focalizzato solo a sovvertire l’esito democratico delle elezioni amministrative e impedire la costruzione di stadio, clinica e Ternanello”

L’intervento del vicesindaco Riccardo Corridore ha chiarito inequivocabilmente i contorni della vicenda sulla presunta incompatibilità del sindaco Bandecchi e il ruolo giocato sulla stessa dalle forze di opposizione. È evidente, ormai, che tali opposizioni, nonostante la bagarre mediatica orchestrata ad arte, si sono ben guardate dall’intraprendere la strada legale dell’incompatibilità contro il sindaco Stefano Bandecchi, stante la manifesta infondatezza ad esse, del resto, ben nota.

Solo parole vuote strillate a gran voce. Parole che però hanno inferto ferite letali alla nostra città. Ribadiamo, e possiamo farlo a testa alta e con la coscienza pulita, che a causa di un’opposizione egoista, pretestuosa, strumentale e focalizzata esclusivamente sul tentativo di sovvertire l'esito democratico delle elezioni amministrative, è stata impedita la costruzione dello stadio, della clinica e di Ternanello.

Il comportamento dei vertici regionali aveva già ampiamente evidenziato la contrarietà ai progetti del sindaco Bandecchi per affossare Terni ancora una volta, contrarietà politica a cui hanno dato seguito i loro esponenti in consiglio comunale, prendendo a pretesto quella tanto sbandierata incompatibilità in cui neppure essi stessi credevano.

Tutto ciò non è dovuto né al caso né, tanto meno, a incompetenza giuridica (che pur dimostrano quotidianamente) ma al perseguimento di meschini obiettivi, neppure tanto celati, quali, in primis, quello di impedire a Stefano Bandecchi e alla sua giunta, di realizzare progetti che avrebbero dato lustro e nuova linfa vitale a un territorio economicamente asfittico, e in secundis perché tali progetti, ove realizzati, lo avrebbero portato alla ribalta quale sindaco della rinascita della città di Terni, facendo accrescere ulteriormente e in modo esponenziale i già tanti consensi fino ad oggi acquisiti.

Questa, al di là dell’incompatibilità che poco importava in realtà, era ed è la vera questione su cui dibattere: una vergogna, una macchia indelebile che Alternativa popolare non smetterà mai di ricordare alla città. Non abbiamo dubbi sul fatto che qualsiasi progetto di sviluppo portato avanti dal sindaco Bandecchi per la nostra comunità cittadina, e soprattutto quelli più meritevoli, verranno fortemente osteggiati da queste forze politiche solo ed esclusivamente per i suddetti motivi che, ormai, sono ben chiari a tutti.

Siamo certi, però, senza timore di essere smentiti, che il sindaco Bandecchi, nonostante tutto, farà comunque rinascere il nostro territorio. Alternativa Popolare dice basta ad una certa politica che ha fatto di Terni luogo da depredare pur di conseguire interessi di parte.

*coordinatore comunale Terni di Alternativa popolare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Incompatibilità Bandecchi, l’opposizione persegue soltanto obiettivi meschini”

TerniToday è in caricamento