Lunedì, 22 Luglio 2024
Blog

Terni, Movimento cinque stelle: “Bandecchi scherza con il fuoco. Spettacolo ridicolo quanto preoccupante”

I pentastellati “Confidiamo che il Prefetto e gli organi competenti si adoperino affinché non vengano più tollerate simili scene”

Un intervento congiunto a firma Claudio Fiorelli (consigliere comunale), Luca Simonetti (coordinatore territoriale), Thomas De Luca (consigliere regionale), Emma Pavanelli (deputata) e più nel complesso del gruppo territoriale del Movimento cinque stelle. I pentastellati tornano sugli accadimenti in Consiglio comunale, auspicando l’intervento degli organi competenti in materia.

I dettagli dell’intervento: “Il sindaco Bandecchi scherza con il fuoco e le sue minacce ai consiglieri comunali sono diventate patetiche. Alla stregua di un bulletto da bar, nella sala del consiglio comunale il primo cittadino ha fatto tutto da solo. Ha prima provocato, poi insultato, quindi minacciato e infine ha cercato lo scontro corpo a corpo. Il tutto sotto gli occhi degli agenti della Polizia municipale che lo hanno faticosamente fermato. Uno spettacolo ridicolo per quanto preoccupante”.

Secondo i firmatari dell’intervento: “Il primo cittadino, lo ricordiamo, rappresenta tutti i ternani, compresa quella larga maggioranza che non lo ha votato. Oggi tutti hanno visto per l'ennesima volta con i loro occhi come Terni sia diventata il trampolino mediatico di un personaggio che punta a Roma senza alcun interesse per la nostra città. Gli ricordiamo che se in democrazia vigesse la legge del più forte, lui oggi farebbe il presidente di Unicusano e sarebbe molto lontano dagli scranni di palazzo Spada”.

Infine l’auspicio: “Confidiamo che il Prefetto e gli organi competenti si adoperino affinché non vengano più tollerate simili scene. Sempre che Terni faccia ancora parte dello Stato italiano e non sia già entrata nell'emirato di Dubai".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, Movimento cinque stelle: “Bandecchi scherza con il fuoco. Spettacolo ridicolo quanto preoccupante”
TerniToday è in caricamento