rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Blog Centro

“Il mercatino alla Passeggiata? Una involuzione che metterebbe in serio pericolo il parco”

Terni civica interviene sulla possibilità di spostare le bancarelle dal centro città all’area verde: “Evitare ogni ipotesi di uso improprio e rendere incompatibile ogni funzione che rischi di danneggiarlo”

Ci risiamo. Si torna a mettere in pericolo la Passeggiata, ipotizzando la possibilità che nel parco storico di svolga il mercatino del mercoledì.

Ricordiamo che la Passeggiata fu esclusa per oggettive valutazioni tecniche e di opportunità. E non sarebbe il caso di tornare sull’argomento se non si vuol perdere tempo.

Si giunse all’attuale scelta del centro città dopo un approfondito confronto anche all’interno dell’allora maggioranza, passando poi per diversi confronti consiliari con gli operatori.

Ci siamo sempre opposti all’uso della Passeggiata. La scelta attuale anche a distanza di tempo si è rivelata la migliore per tutti.

È politicamente evidente che si vuol rimettere in discussione le scelte amministrative precedenti solo per marcare una certa discontinuità. Anche se questo è contrario al buonsenso amministrativo e alle immutate ragioni di quelle scelte. Per poi essere inevitabilmente costretti a smentire quanto annunciato. Così è stato fino a qui per i volontari del verde, per largo Cairoli e per il teatro Verdi.

La Passeggiata costituisce un insieme unico di verde, con una ricca varietà di specie arboree, di animali e di storia, con i tanti frammenti provenienti da edifici antichi non più esistenti, e di architettura con la presenza di alcuni dei più significativi edifici storici cittadini. Per questo dovrebbe essere oggetto di cure e attenzioni particolari e vanno in questa direzione gli attesi interventi di riqualificazione voluti dalla precedente amministrazione attraverso i fondi Pnrr alcuni dei quali a breve saranno avviati.

La nostra Passeggiata è molto più del principale spazio verde cittadino, si tratta di un vero e proprio “monumento storico” e come tale va tutelato e conservato. Questo riconoscimento basterebbe da solo ad evitare ogni ipotesi di uso improprio e rendere incompatibile ogni funzione che rischi di danneggiarlo.

Non a caso, il nostro parco cittadino è sottoposto ad un vincolo di tutela, lo stesso che protegge beni monumentali e ambientali, come palazzi storici, ville ed altre aree di pregio del nostro paese (ex legge 1089/39). Il solo fatto che si sia tornato a pensare che il parco possa ospitare il mercato settimanale ci porta a ritenere come ancora si stenti a dare la giusta rilevanza al valore di questo parco pubblico.

Di certo dovrebbe essere un fatto condiviso che un parco sia un’area destinata al riposo, allo svago e ad altre attività ricreative, e che sia inopportuno un uso per attività fieristiche. Coerenti con le nostre posizioni, abbiamo sempre profuso il massimo impegno per il riconoscimento dei valori del nostro patrimonio storico e sempre ritenuto che questo luogo meritasse ben altra considerazione rispetto agli sfregi e agli usi impropri che avevano caratterizzato altre stagioni amministrative, che mai avevano adeguatamente riconosciuto l’unicità e la bellezza del nostro parco cittadino.

Siamo convinti e con noi tanti cittadini che portare il mercatino alla Passeggiata sarebbe una involuzione che metterebbe in serio pericolo la già fragile situazione del parco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il mercatino alla Passeggiata? Una involuzione che metterebbe in serio pericolo il parco”

TerniToday è in caricamento