rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Blog

Stop al consiglio comunale, la Lega: “Sinistra e grillini tra selfie e nascondino”

Il gruppo consiliare del partito di Salvini contro le opposizioni, dopo il mancato numero legale nell’ultima assemblea

Gruppo consiliare Lega Terni 

Per l’ennesima volta assistiamo all’atteggiamento strumentale delle minoranze in consiglio comunale. Prendiamo atto che parlare senza avere coscienza della realtà e solo per mettersi in mostra sui giornali è una moda che tra i banchi dell’opposizione dura ormai da circa 4 anni. 

Gli unici ad abbandonare il proprio posto venendo meno al mandato dei cittadini sono stati i consiglieri comunali di opposizione, intenti a giocare a nascondino e farsi i selfie nelle stanze di Palazzo Spada invece di fare ciò per cui sono stati eletti. Le assenze in capo alla maggioranza sono state causate da impegni personali inderogabili, oltre che da motivi di salute legati anche al covid. Non esiste nessuna spaccatura interna al centrodestra e nemmeno alcuna motivazione politica che possa avere indotto gli esponenti della maggioranza a non essere presenti. Qualora non ci fossero le condizioni di sicurezza per garantire il regolare svolgimento della seduta del consiglio comunale in presenza, torneremo a chiedere di ripristinare la modalità on line, in quanto atto di responsabilità per tutelare la salute di tutti, nel rispetto delle raccomandazioni della Regione e dello stato di emergenza nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop al consiglio comunale, la Lega: “Sinistra e grillini tra selfie e nascondino”

TerniToday è in caricamento