rotate-mobile
Venerdì, 12 Aprile 2024
Blog

Terni: “Primi effetti della convenzione tra azienda ospedaliera e la facoltà di medicina. Un vero autogol per la città”

Intervento del Forum Sanità del Partito democratico: “Con la scusa dell’interim con cui di rinviano le scelte, si unifica in sol colpo l’Area cardiologica dell’Azienda di Terni subordinandola a quella dell’Azienda di Perugia, sotto la direzione di Unipg”

“Mentre il sindaco di Terni benedice via social, senza osservazioni, la proposta di un nuovo “Polo sanitario” che, non si capisce attraverso quali procedure, dovrebbe sostituire l’ospedale cittadino per i prossimi 50 anni, si vedono i primi effetti della nuova convenzione tra facoltà di Medicina di Unipg e l’Azienda Ospedaliera, che già un anno fa il PD ternano aveva chiesto di ritirare. Le delibere aziendali ci dicono che il nuovo primario della Cardiologia è «immesso nell’attività assistenziale di questa azienda ospedaliera, con incarico ad interim di direttore della Sc a direzione universitaria di cardiologia prevedendo lo svolgimento della relativa attività al 50% dell’orario a decorrere dal 15 febbraio 2024”.

Ciò, ovviamente, provoca l’immediata richiesta di pensionamento del Professor Dominici, facente funzione dal 2018, da anni professionista qualificato e innovativo del Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare, tramite la struttura di Emodinamica (basta guardare i dati mobilità attiva in questo settore). Un vero autogol per la città. E, con tutto il rispetto per chi arriva alla cardiologia, riteniamo un’offesa agli ottimi professionisti ospedalieri dover essere guidati da chi non ha tempo per dedicarsi a Terni. Ed è solo l’inizio: di fatto, con la scusa dell’interim con cui di rinviano le scelte, si unifica in sol colpo l’Area cardiologica dell’Azienda di Terni subordinandola a quella dell’Azienda di Perugia, sotto la direzione di Unipg.

Presidente Tesei, ma che convenzione ha firmato?”

Forum Sanità PD Terni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni: “Primi effetti della convenzione tra azienda ospedaliera e la facoltà di medicina. Un vero autogol per la città”

TerniToday è in caricamento