rotate-mobile
Blog

“Inceneritore, assessore Morroni chiarisca che Terni non corre alcun pericolo e la Regione non rilascerà autorizzazioni”

L’intervento di Fabio Paparelli, consigliere regionale del Partito democratico sul “caso” Bioter: “Nessun impianto di incenerimento in città può essere rimesso in funzione sulla base delle norme e delle autorizzazioni vigenti”

Nessun impianto di incenerimento a Terni può essere rimesso in funzione sulla base delle norme e delle autorizzazioni vigenti. Pronti a sostenere l’azione di quanti, amministrazioni, associazioni e comitati, si oppongano sia sul piano giuridico che sul piano delle politiche ambientali ad appesantire ulteriormente il carico di inquinamento della conca ternana. L’assessore e vicepresidente della giunta regionale dell’Umbria, Roberto Morroni, chiarisca che Terni non corre alcun pericolo da questo punto di vista e che la Regione non rilascerà alcun nulla osta o autorizzazione.

Il richiamo del sottoscritto è coerente con le posizioni di politica ambientale assunte nel corso degli anni prima in Provincia e poi in Regione e fatte proprie dal Pd di Terni. Morroni chiarisca anche che la Regione non avallerà mai modifiche alle autorizzazioni vigenti, anche in relazione al nuovo piano rifiuti, su cui abbiamo espresso in tutte le sedi il nostro parere contrario. Se queste sono le volontà si fermino “prove tecniche di trasmissione” che non hanno alcun senso.

*consigliere regionale del Partito democratico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Inceneritore, assessore Morroni chiarisca che Terni non corre alcun pericolo e la Regione non rilascerà autorizzazioni”

TerniToday è in caricamento