rotate-mobile
Blog

“Quando il sindaco di Terni auspicava che Gaza venisse spianata al suolo lo ha fatto con convinzione”

Intervento delle forze politiche d’opposizione sulla mancata adesione del Comune alla marcia Perugia-Assisi: “Speriamo in un ripensamento”

Le forze politiche di opposizione, attraverso i propri rappresentanti in consiglio comunale, hanno sottoscritto unitamente un atto per impegnare il Comune di Terni in occasione del 75esimo anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani. “Chiediamo un impegno concreto da parte del sindaco e della giunta - dichiarano in una nota congiunta PD, AVS, PSI, M5S e Innovare per Terni - a nome di una comunità cittadina che a prescindere dagli steccati partitici ha sempre dimostrato di considerare la difesa della dignità umana come il fondamento della pacifica convivenza”.

Le forze politiche di opposizione esprimono “profonda delusione per la scelta della maggioranza che ha votato contro l'inserimento di questo atto all'interno dell’ordine del giorno, a conferma che quando il sindaco di Terni auspicava che Gaza venisse spianata al suolo lo ha fatto con convinzione. Il disastro cui stiamo assistendo giorno dopo giorno non basta per farlo ricredere. Siamo estremamente preoccupati per le crescenti tensioni globali, i conflitti, il terrorismo e le ingiustizie in molte parti del mondo. E particolarmente sconvolti per la drammatica escalation che si è venuta a creare in Palestina, in Israele e nel resto del Medio Oriente a seguito dell'attacco indiscriminato contro i civili israeliani compiuto da Hamas il 7 ottobre e al successivo attacco indiscriminato dello Stato di Israele contro la popolazione palestinese della Striscia di Gaza. Per questo ci uniamo al grido di Papa Francesco: Basta!”.

Alla luce di tali preoccupazioni e in risposta all'invito del Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani, PD, AVS, PSI e M5S ritengono importante che venga ufficializzata quanto prima l'adesione delle istituzioni cittadine alla Marcia della Pace e della Fraternità in programma il 10 dicembre ad Assisi. “Riteniamo doveroso coinvolgere attivamente la comunità locale, invitando gruppi giovanili, centri e associazioni, parrocchie e cittadini a partecipare alla Marcia portando avanti idee e proposte per costruire un futuro più umano. Auspichiamo anche un ripensamento del Comune di Terni e che la giunta ufficializzi quanto prima l'adesione al Coordinamento Nazionale degli Enti Locali per la Pace e i Diritti Umani per contribuire alla costruzione di una cultura di pace, solidarietà e cooperazione internazionale. Uniti nella speranza di un mondo più giusto e pacifico, ci impegniamo a tradurre questi principi in azioni concrete”.

*Partito Democratico, Alleanza Verdi-Sinistra, Partito Socialista Italiano, Movimento 5 Stelle Terni e Innovare per Terni

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Quando il sindaco di Terni auspicava che Gaza venisse spianata al suolo lo ha fatto con convinzione”

TerniToday è in caricamento