rotate-mobile
Arredare

Scegliere la scrivania adatta per la cameretta dei ragazzi

Non un semplice elemento d'arredo, la scrivania è centrale nella stanza dei ragazzi, ecco perché va scelta con alcune accortezze

Quando progettiamo o rinnoviam l'arredo della cameretta dei bambini, ogni elemento va studiao con cura perché deve essere adeguato all’età dei ragazzi e alla loro crescita.

Tra gli elementi centrali della stanza, c'è la scrivania, quel mobile che servirà per il gioco e il tempo libero quando i bambini sono piccoli e per lo studio quando diventano più grandi. Ecco perché va considerata non solo un semplice elemento d’arredo, ma un accessorio a cui prestare molta attenzione.

Infatti, pur avendo una struttura molto semplice, la scrivania deve rispettare una serie di caratteristiche per poter assicurare ai bambini il massimo della comodità quando fanno i compiti o stanno al computer.

Per questo scegliendo il modello giusto non dobbiamo puntare solo sul design e sulle richieste dei ragazzi, ma anche sullo spazio che abbiamo a disposizione nella stanza, perché deve garantire un ambiente armonioso in cui i bambini riescono a muoversi agevolmente. Per non sbagliare e fare la scelta giusta vediamo quali aspetti dobbiamo considerare.

Scegliere l’altezza giusta

Non esiste un'altezza "giusta", perché questa dipende molto dall’età del ragazzo e dall’altezza. In linea generale per assicurare la postura corretta il piano del tavolo deve essere alto tra i 70 e i 78 cm per permettere al ragazzo di poter leggere o fare i compiti facilmente e avere il computer all’altezza degli occhi.

Profondità, un aspetto da non tralasciare

Anche in questo caso non esiste una profondità consigliabile, ma tutto è legato allo spazio a disposizione nella stanza, senza trascurare le preferenze dei ragazzi. Lo standard è una profondità di non meno di 55 cm, perché oltre ai libri in molti casi va posizionato il pc e lo spazio a disposizione deve essere in grado di assicurare ai ragazzi la possibilità di avere le mani e i polsi paralleli al pavimento.

Se la cameretta lo consente si può anche scegliere una scrivania più profonda, così da avere più spazio a disposizione per tenere tutto l’occorrente sempre a portata di mano.

Non sottovalutare la larghezza

Poiché i bambini ci passeranno diverse ore della giornata, la scrivania deve risultare comoda: per questo deve essere larga circa 80/100 cm. Se poi deve essere condivisa con i fratelli, allora le dimensioni devono necessariamente aumentare e essere inferiori ai 130/140 cm.

E se non si ha lo spazio a disposizione? In questo caso si può decidere di utilizzare una scrivania compatta mantenendo le dimensioni minime del piano di lavoro. Anche se i ragazzi in questo caso potranno avere solo lo stretto necessario, comunque lavoreranno su un accessorio pensato per farli stare comodi.

La forma per non rinunciare al design

Naturalmente esistono vari modelli di scrivania: tonde, quadrate, rettangolari o dalle linee sinuose. Va ricordato però che tutto dipende dallo spazio disponibile nella cameretta. In un ambiente ampio è possibile adottare un modello tondo per dare un aspetto più armonioso all’ambiente. Diverso è il discorso quando la stanza è piccola, in questo caso meglio ricorrere a una scrivania essenziale e in alcuni casi realizzata su misura per adattarsi alle perfezione alla camera da letto.

Scegliere con cura la posizione

Posizionare una scrivania sembra semplice e in alcuni casi scontato, ma in realtà non si deve solo prendere in considerazione lo spazio, ma anche l’illuminazione. Sono molte le ore che i ragazzi trascorrono seduti alla scrivania e per questo e la postazione deve ricevere la quantità giusta di luce: ecco perché bisogna posizionarla sotto la finestra ed evitare che la luce arrivi alle loro spalle. Oltre alla luce naturale perpendicolare, si deve considerare anche quella artificiale e per evitare che si creino zone d'ombra fastidiose la lampada deve essere posizionata sul lato opposto rispetto alla mano con cui scrivono i bambini.

Una scrivania a misura di bambino

Studiare in un ambiente ordinato aiuta la concentrazione, per questo la scrivania non si deve limitare al solo piano di lavoro, ma va arricchita da accessori come una cassettiera in cui conservare libri e quaderni. In alcuni casi si può scegliere quella con mensole, box da muro aperti o se lo spazio è ridotto la soluzione salvaspazio è una scrivania con la libreria incorporata.

Non solo scrivania

La posizione alla scrivania deve garantire ai ragazzi, una volta seduti, di avere la postura giusta senza ripercussioni per la schiena. Anche la seduta quindi ha un ruolo centrale, e deve permettere ai piedi di toccare a terra, e le gambe devono avere abbastanza centimetri e riuscire a piegarsi a 90° per agevolare la circolazione sanguigna. Per non cambiare continuamente la seduta in base alla crescita dei ragazzi, meglio scegliere quella con altezza regolabile arricchita anche da rotelle che facilitano i piccoli spostamenti all’interno della stanza.

Prodotti online

Scrivania con mobiletto

Scrivania con cassetti

Scrivania con libreria

Scrivania angolare

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scegliere la scrivania adatta per la cameretta dei ragazzi

TerniToday è in caricamento