rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Domotica

Arredamento smart che semplifica la vita (e aiuta il risparmio): ecco qual'è

Oltre agli elettrodomestici, tanti complementi d'arredo possono diventare "intelligenti" grazie alla domotica, rendendo la casa più confortevole e accogliente

Non solo dispositivi per comandare da remoto gli elettromestici o gli impianti, oggi nelle nostre case anche gli arredi diventano sempre più intelligenti. Infatti le soluzioni per trasformare la propria abitazione in una casa smart ormai sono semplici da installare e in molti casi non c'è nemmeno bisogno di lavori di restauro o della creazione di impianti, ma si integrano perfettamente nell’ambiente e sono anche dei veri e propri elementi d’arredo.

Illuminare con semplicità

La luce è un elemento d'arredo importante, capace di dare un senso di accoglienza e la domotica può aiutarci in questo senso. Le lampade e lampadine smart permettono di avere consumi ridotti e possono essere gestite facilmente con le app dedicate.

Che cosa ci serve? Basta avere uno smartphone e possiamo controllare l’illuminazione in ogni singola stanza in base all’attività che abbiamo intenzione di svolgere in quell’ambiente. Inoltre, questo tipo di illuminazione può essere integrata anche all’interno degli armadi o di altri mobili. Infatti possiamo installare luci per armadi che si attivano attraverso degli appositi sensori.

Mobili e accessori sempre più tecnologici

Il salotto è il luogo della casa in cui passiamo il tempo in relax con la famiglia e gli amici. Qui un punto focale è senza dubbio il mobile tv. Nel corso degli anni questo elemento d’arredo si è arricchito con dispositivi audio e Bluetooth e prese integrate per la ricarica dei device.

Anche in bagno dove non può mai mancare, lo specchio si è evoluto sempre di più, e oggi abbiamo dalle specchiere arricchite con Led a veri e propri smart mirror, che possono essere attivati con comandi touch o vocali.

La nuova concezione di specchio è pensata per migliorare la vita di chi lo utilizza, tra le varie funzioni, per esempio, è possibile modificare la luce dell’ambiente ricreando quella dell’esterno o di un locale per capire se il proprio outfit o make up è adatto o meno alle varie uscite in programma. Inoltre, lo smart mirror è molto simile ad uno smartphone tanto che ci permette di conoscere le condizioni atmosferiche e in generale le ultime notizie, mentre ci stiamo preparando per la giornata.

Tecnologia sempre più integrata in cucina

Anche in cucina la teconologia smart viene in nostro aiuto. Le cucine moderne infatti sono ricche di elettrodomestici che ci aiutano nella preparazione di piatti in maniera sempre più comoda.

Tra le innovazioni più gettonate, c’è senza dubbio la cappa che può essere azionata anche a distanza grazie alla connessione wi-fi. Da remoto possiamo controllarne l’accensione o lo spegnimento, la potenza di aspirazione, l’illuminazione, o il cambio dei filtri.

Anche il forno, fondamentale per chi ama cimentarsi in piatti gustosi ed elaborati, beneficia delle tecnologie più smart: per agevolare la preparazione delle ricette, possiamo gestirlo attraverso app per un controllo facile e veloce.

Persino per combattere lo spreco alimentare, un modo per rispettare l‘ambiente e avere un sicuro risparmio mensile, può essere un'azione supportata dalla domotica: infatti i frigoriferi smart ci danno una grande mano. I modelli intelligenti ci ricordano quando i cibi stanno per scadere, ci informano sul contenuto del frigo anche senza aprire lo sportello e assicurano un risparmio energetico. I display esterni, poi, permettono di impostare la temperatura corretta e attivare diverse funzionalità.

Interruttori per una domotica invisibile

Altra importante caratteristica della domotica è quella di concepire apparecchi tecnologici dal design unico, e questa caratteristica si nota subito negli interruttori. Nel corso degli anni sono diventati dei veri e propri elementi d’arredo in grado di gestire con pochi pulsanti intere stanze basandosi su un sistema wi-fi.

Il più delle volte non sono a vista per rispondere all’esigenza di avere stili minimal con interfacce touchscreen e possono essere integrati nei muri o superfici come quelle dei tavolini, della testiera o dei comodini così da trasformare un semplice mobile in un elemento d’arredo smart.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arredamento smart che semplifica la vita (e aiuta il risparmio): ecco qual'è

TerniToday è in caricamento