rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Sicurezza

Sbrinare il congelatore, ecco come procedere e perché è importante farlo

Quando il ghiaccio in eccesso che si forma nel freezer impedisce all'elettrodomestico di lavorare in maniera efficiente, è il momento di procedere alla pulizia

Quando cuciniamo un quantitativo in più della nostra pietanza preferita, o semplicemente se vogliamo avere sempre a disposizione alcuni alimenti deperibili, il congelatore è quell’elettrodomestico che ci risolve molti problemi, specialmente se non abbiamo tempo di cucinare. Senza contare, che ci permette di tenere in casa sempre pronto un buon gelato.

Ma il freezer per funzionare al meglio deve essere tenuto pulito e senza ghiaccio: con il passare del tempo, infatti, inevitabilmente tende a formarsi del ghiaccio in eccesso e si fa fatica ad aprire i cassetti, con conseguente affaticamento del motore, aumento dei costi in bolletta e diminuzione delle prestazioni generali del congelatore.

Se ci troviamo alle prese con questo problema, allora è arrivato il momento di sbrinare il congelatore.

Può sembrare un compito seccante, ma grazie a piccoli trucchi in poco tempo avremo un congelatore come nuovo.

Questa operazione deve essere fatta almeno due volte l’anno, perché aprire e chiudere la porta crea un fastidioso strato di ghiaccio, a cui si aggiunge la presenza di cibo all’interno che genera umidità. Quando si inspessisce, la patina di ghiaccio rende difficile aprire e chiudere i cassetti. 

Come sbrinare il congelatore

La prima cosa da fare e svuotarlo completamente, se abbiamo al suo interno molto cibo e non vogliamo consumarlo tutto, dobbiamo metterlo al sicuro e non interrompere la catena del freddo.

Quindi per mantenere la qualità del cibo dobbiamo posizionarlo all’interno di borse termiche riempite con mattonelle refrigeranti congelate nei giorni precedenti. Una volta chiusa la borsa, per isolarla termicamente, possiamo coprirla con fogli di giornale così da rallentare lo scongelamento del cibo.

Sistemato il contenuto, dobbiamo staccare la spina del congelatore. Se collegato al frigorifero possiamo semplicemente spegnerlo con l’apposito pulsante. In questo modo si evita di sforzare il motore del congelatore e quindi di consumare energia in più.

Se non abbiamo molto tempo a disposizione e vogliamo eliminare velocemente il ghiaccio in eccesso, possiamo utilizzare l’acqua bollente. Una volta scaldata e raggiunta la temperatura, la versiamo in contenitori di plastica che poi andiamo a posizionare all’interno dei cassetti. Il calore scioglie il ghiaccio che poco alla volta si stacca dalle pareti.

Quando i pezzi possono essere rimossi, li possiamo mettere all’interno di una bacinella, mentre con una panno in microfibra eliminiamo l’acqua in eccesso.

Per rimuovere i pezzi più grandi, un aiuto ci viene da appositi raschietti.  Pensati per il congelatore, l’importante e non agire con forza per non correre il rischio di rompere la serpentina.

Una volta rimosso tutto il ghiaccio bisogna pulire i cassetti e le pareti del congelatore con un panno umido. Se lo sporco è persistente possiamo utilizzare una miscela di acqua e bicarbonato che poi verrà eliminatsa con un panno pulito.

Dopo aver asciugato la parte interna, un piccolo trucco per rallentare la formazione del ghiaccio è quello di passare sulle pareti uno strato di olio vegetale.

Ora che il congelatore è pulito e asciutto possiamo attivare il tasto o collegare la presa, e chiudere la porta del freezer. In questo modo la temperatura ritornerà ad essere fredda.

Dopo una mezz’oretta, possiamo inserire i cassetti lavati e asciugati e sistemare il cibo all’interno, controllando se è ancora congelato. Se risulta morbido, il processo di scongelamento è iniziato e quindi dovrà essere consumato in giornata.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sbrinare il congelatore, ecco come procedere e perché è importante farlo

TerniToday è in caricamento