rotate-mobile
Sicurezza

Far durare di più i cibi freschi in frigorifero, ecco le regole anti-spreco

Per sfruttare al massimo l'efficienza del nostro frigo ed evitare di sprecare quel cibo che deperisce più facilmente, ci sono alcuni piccoli accorgimenti da tenere in considerazione

Nelle nsotr cucina, uno degli elettromestici a cui non potremmo mai rinunciare è senza dubbio il frigorifero. Questo elemento infatti ci consente di avere cibi sempre freschi e di poter conservare a lungo quelli più delicati, ma a volte la sua efficienza non basta e certi alimenti si deperiscono in fretta, con la conseguenza che dobbiamo buttarli via senza averli consumati.

Ci sono però delle regole da conoscere per mantenere i cibi freschi più a lungo. Seguendo alcuni consigli fondamentali possiamo così evitare gli sprechi e proteggere la nostra salute.

L'importanza della temperatura

Per conservare a lungo nel tempo i cibi quello che serve è la giusta temperatura, che si aggira intorno ai 4 gradi nelle zone più fredde del frigorifero e arriva a 6 gradi nella porta laterale. Per far sì che questa si mantenga costante nel corso dell’anno dobbiamo ridurre i gradi in estate e aumentarli in inverno.

Come conservare il cibo nel frigo

Prima vedere come sistemare il cibo all’interno del frigorifero, dobbiamo fare alcune considerazioni a monte: tra queste, ad esempio, il fatto di non sovraccaricare il frigo riempiendolo eccessivamente. I prodotti vanno conservati all’interno dei contenitori, preferibilmente di vetro ed ermetici, per evitare la contaminazione. Infine, non dobbiamo mai inserire il cibo caldo all’interno dell’apparecchio altrimenti si rischiano sbalzi di temperatura.

Per far sì che gli alimenti durino a lungo dobbiamo sistemarli nel modo corretto:

  • Ripiano in alto: è la zona meno fredda e quindi possiamo mettere yogurt, latticini, salse o marmellate
  • Ripiano centrale: qui la temperatura aumenta un po’ di più, va dai 4 ai 6 gradi per questo è adatta per la conservazione di tutti quegli alimenti che dopo l’apertura devono essere conservati nel frigo, ma anche per il cibo cucinato o i salumi
  • Ripiano in basso: questa è la zona più fredda del frigo, la temperatura si aggira sui 2° C e qui vanno conservati gli alimenti deperibili come il pesce e la carne che devono essere conservati per non più di 48 ore
  • Cassetti: insieme al ripiano in alto, è la zona meno fredda, infatti si hanno circa 8/10 gradi, per questo è indicata per la verdura e gli ortaggi che vanno inseriti senza essere lavati per non rischiare che l’acqua residua formi la muffa
  • Porta: questa è la zona meno fredda del frigorifero per questo bisogna posizionare tutti quegli alimenti che hanno bisogno di stare in fresco e non devono essere conservati come ad esempio le uova, il burro e le bevande

Prodotti online

Frigorifero doppia porta

Frigorifero combinato

Frigorifero side by side

Contenitori per frigorifero

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Far durare di più i cibi freschi in frigorifero, ecco le regole anti-spreco

TerniToday è in caricamento