Bollette elettriche in quarantena, come risparmiare sui consumi

Trascorrendo molto più tempo in casa, tante persone hanno visto aumentare i costi in bolletta: ecco come fare per risparmiare e usare gli elettrodomestici in modo più consapevole

Con la quarantena dovuta all’emergenza Coronavirus è cambiato il modo di vivere le nostre abitazioni. Con le tante ore trascorse in casa, infatti, utilizziamo molto di più gli elettrodomestici come i computer, i tv color, ma anche forno, lavastoviglie e teniamo molto di più le luci accese.

Per non parlare del gas in funzione più ore al giorno per cucinare. Molte persone sono a casa in modalità smart working, e bambini e ragazzi quotidianamente svolgono la lezioni on line con la didattica a distanza e, in questo modo, si rischia di avere bollette salatissime.

Esiste un modo per risparmiare? Se è pure vero che in questo periodo abbiamo risparmiato su carburante, rette scolastiche, pranzi e merende fuori casa, è anche vero che sulle bollette delle utenze domestiche è davvero difficile risparmiare.

Vediamo allora quali sono i comportamenti che possiamo tenere per migliorare i nostri consumi senza privarci delle comodità di cui abbiamo bisogno in questo tempo di isolamento domestico.

Luci accese solo quando necessario

Innanzitutto, come diceva la nonna: “Spegnete le luci che non servono”. Infatti ogni goccia fa il mare ed è bene accendere la luce artificiale solo dopo il tramonto e soltanto nelle stanze della casa in cui ci si trova. E' buona abitudine - come appunto dicevano i nostri nonni - infatti, spegnere la luce se cambiamo camera. Inoltre possiamo valutare di sostituire tutte le lampadine di casa con luci a led, che consentono un risparmio energetico notevole.

Uso corretto degli elettrodomestici 

Gran parte dei costi in bolletta elettrica derivano dall’utilizzo sbagliato degli elettrodomestici. Se usati bene, possiamo invece risparmiare fino al 40%.

Ad esempio, è bene usare lavastoviglie e lavatrici a pieno carico e a temperature basse: con i detersivi giusti avrete piatti e stoviglie pulite con un consumo minore.

Il frigorifero è l’elettrodomestico che consuma di più e che rimane acceso 24 ore su 24: controllare che funzioni bene e che la temperatura non sia troppo bassa. Anche l'utilizzo del forno richiede molta energia elettrica: considerate di cuocere più cibi assieme quando lo accendete, se compatibile con la ricetta che state preparando (ma potete sempre fare in modo di organizzarvi!).

Se utilizzate tutto il giorno il pc, meglio usarlo in modalità risparmio energetico e tenerlo collegato alla corrente solo se scarico. Non solo risparmierete, ma la batteria durerà di più.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Staccate gli elettrodomestici in stand by. Molti elettrodomestici hanno la funzione stand by quando non vengono utilizzati. In questo caso conviene staccarli completamente dalla corrente per ottenere un certo risparmio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento