rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Corsa all'Anello 2022 Narni

“Siamo pronti a vivere un nuovo corso caratterizzato da progetti importanti e nuove sfide”

Corsa all’Anello 2022, l’intervento del presidente Federico Montesi: “Grazie al lavoro e alla passione di ciascuno possiamo scrivere ancora una pagina di questi 53 anni di storia”

Il tema di questa edizione chiarisce subito il sentimento che proviamo mentre ci accingiamo a portare “in scena” questa edizione 2022 della Corsa all’Anello di maggio. Un maggio atteso, sognato, conservato gelosamente nei ricordi fin quasi ad aver paura di nominarlo per non perderne il ricordo tanto prezioso. Ci presentiamo, quindi, al tanto atteso appuntamento “ripassando” la lezione che sapevamo a memoria, ma con la giusta emozione per un nuovo debutto.

Indubbiamente la pandemia ha cambiato il modo di vedere qualsiasi cosa, non diamo più nulla per scontato e siamo prudenti prima di poter intraprendere anche le azioni più semplici e questo è vero anche per la Corsa all’Anello, poi però si iniziano a sentire i tamburi che risuonano nelle vie di Narni alla sera nei mesi precedenti al tanto atteso appuntamento, e l’emozione colma lo spazio lasciato alle paure e alle indecisioni. Quel suono certo, profondo, presente, che per noi significa primavera…maggio… Corsa all’Anello.

La “rinascita” quindi è la parola chiave, anche per i terzieri e per il direttivo dell’Associazione Corsa all’Anello che ho l’onore di rappresentare. Il 2022, infatti, è l’edizione di debutto per i nuovi comitati dei terzieri e anche per i segretari dell’associazione. Ai nuovi segretari va il mio più sincero augurio di buon lavoro, con la speranza che possano trovare nel loro attuale protagonismo la realizzazione di quella passione per la festa e per la città che li ha convinti nell’accettare l’incarico.  Ai comitati e ai priori dei tre terzieri auguro di poter tenere alto il vessillo del proprio terziere che tiene unite centinaia di contradaioli e di appassionati. Quello è il cuore pulsante della corsa all’anello, quella la nostra linfa vitale e il nostro principale orgoglio. Ai segretari e i priori che hanno guidato fino a ieri la nostra organizzazione va un ringraziamento sentito. Grazie al lavoro e alla passione di ciascuno possiamo scrivere ancora una pagina di questi 53 anni di storia. Un nuovo corso che è caratterizzato da progetti importanti e nuove sfide: il museo della Corsa all’Anello a Palazzo dei Priori, nuove strutture per il ‘Campo de’ li giochi’, alcune prestigiose collaborazioni che sveleremo pian piano e che daranno luogo a eventi nuovi e completeranno il percorso intrapreso anni orsono.

La centralità della ricerca storica e l’attenzione per la ricostruzione sarà la linea che animerà nuovi percorsi formativi come quelli svolti in questi anni con una formula ormai collaudata come quella dei laboratori, aperti anche all’esterno, nelle varie discipline: musica, teatro, costume, cucina. Diventerà realtà stabile quindi “l’università del medioevo ricostruito” che abbiamo presentato tre anni fa e che si è concretizzata in laboratori ed ora avrà un’ulteriore evoluzione. Non mancheranno contenuti dedicati per una edizione anche digitale che ci permetteranno di raggiungere sempre più persone anche lontane. Nonostante le difficoltà del recente passato, potremo ammirare il lavoro delle sartorie sfilare nelle vie del centro storico e sarà il giorno prima della sfida al campo, per la quale si sta lavorando già da mesi, in attesa del “Cavalli agli stalli” che segnerà una nuova sfida, un nuovo vincitore e una nuova pagina di storia.

*p residente associazione Corsa all’Anello

Questo intervento è stato pubblicato sulla rivista Platea Major, ideata, realizzata e diretta da Mauro Pacelli. La pubblicazione esce da 27 anni a Narni e nel suo territorio in occasione della Corsa all’Anello.
La rivista viene distribuita gratuitamente in diverse zone del comprensorio narnese (tutti i comuni a sud Umbria), alto Lazio, Terni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Siamo pronti a vivere un nuovo corso caratterizzato da progetti importanti e nuove sfide”

TerniToday è in caricamento