Cronaca

AST, pronto il punto vaccinale: “Rispettare gli impegni nei confronti dei circa 2700 dipendenti che hanno aderito alla campagna”

Le Rsu di stabilimento: “Chiediamo alle istituzioni regionali se ci sia la volontà di procedere altrimenti si rischia di vanificare gli sforzi fatti”

foto di repertorio

Una location pronta per ospitare la campagna vaccinale, la mensa aziendale di Ast, in un contesto tutto da definire in termini di tempistiche e modalità. Nel corso del pomeriggio di lunedì 31 maggio si è svolto un incontro tra azienda e commissione Covid (Rsu e Rls) nei locali adibiti all’inoculazione dei vaccini. Al termine del vertice le Rsu di stabilimento hanno sottolineato come la direzione aziendale si è impegnata, a ripristinare il corretto funzionamento dei distributori automatici. Nel contempo: “Ci è stato riferito che, nonostante l’hub sia pronto, ad oggi non si conosce il tipo di vaccino da somministrare e la data di partenza della campagna. Nel momento in cui saranno delineati gli scenari l’azienda comunicherà l’inizio della stessa. I lavoratori, collegandosi al portale Usl, potranno fare la prenotazione. Essendo inseriti nella lista aziendale arriverà la data per vaccinarsi all’interno dei locali adibiti”.

A tal proposito le organizzazioni sindacali ritengono che la campagna: “Debba partire velocemente e non sono giustificati ulteriori rinvii o titubanze, poiché vanno rispettati gli impegni nei confronti dei circa 2700 lavoratori che hanno dato la loro pre-adesione”. Contestualmente le Rsu aggiungono che: “In diverse realtà regionali già sono partite o stanno per partire tali iniziative”. Infine chiedono alle istituzioni regionali: “Se è cambiato qualcosa e ci sia la volontà di fare i vaccini in azienda. In caso positivo i tempi devono essere certi e veloci altrimenti si corre il rischio che gli sforzi fatti finora potrebbero diventare nulli e le volontà espresse dai lavoratori disattese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

AST, pronto il punto vaccinale: “Rispettare gli impegni nei confronti dei circa 2700 dipendenti che hanno aderito alla campagna”

TerniToday è in caricamento