rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Accusato di aver ‘rubato’ i manoscritti degli scrittori più famosi al mondo: arrestato ventinovenne di Amelia

Il giovane è stato fermato all’aeroporto di New York accusato di avere assunto nel corso di vari anni l'identità di diversi operatori nel mondo dell'editoria

Un giovane originario di Amelia e residente a Londra, è stato arrestato all'aeroporto di New York, accusato di avere assunto - nel corso di vari anni - l'identità di diversi operatori nel mondo dell'editoria, per ottenere in modo fraudolento manoscritti non pubblicati. Tra le ‘vittime’ ci sarebbero anche la scrittrice canadese Margaret Atwood e l'attore americano Ethan Hawke. In una nota la Procura del distretto sud di New York ha informato che il ventinovenne, il quale lavorava alla Simon & Shuster – una delle case editrici statunitensi più note - è accusato di frode telematica e furto aggravato d'identità.

Il ragazzo avrebbe utilizzato: “La sua conoscenza, dall'interno dell'industria, per fare sì che gli autori gli spedissero libri e testi non pubblicati, fingendo di essere un agente, una casa editrice o un talent scout” con l'obiettivo di: “Rubare le idee letterarie di altri". Lo ha spiegato Michael Driscoll ovvero il Direttore aggiunto dell'ufficio locale dell'Fbi.

Tale arresto potrebbe segnare l'inizio della fine di un mistero che affascina e sconvolge il mondo letterario da cinque anni, durante i quali sono stati presi di mira centinaia di manoscritti inediti. Alcuni autori, agenti, editori, scout e persino giudici per il premio Booker sono stati vittime di truffe di phishing che coinvolgono manoscritti di romanzi attesissimi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusato di aver ‘rubato’ i manoscritti degli scrittori più famosi al mondo: arrestato ventinovenne di Amelia

TerniToday è in caricamento