menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Una veduta di Acquasparta

Una veduta di Acquasparta

Obiettivo sicurezza, ad Acquasparta arriva la videosorveglianza

Il progetto della giunta municipale: ecco le vie interessate dalle telecamere. Investimento da oltre 60mila euro

Occhi elettronici contro il degrado e l’illegalità. Il Comune di Acquasparta ha predisposto un progetto per l’installazione di un sistema di videosorveglianza in alcune aree sensibili del territorio. L’iniziativa nasce a seguito della sottoscrizione del “Patto per l’attuazione della sicurezza urbana” tra il municipio e la prefettura di Terni, ratificato lo scorso 28 giugno. All’indomani, la giunta municipale ha dato il via all’iter che potrebbe consentire di accedere ai “fondi di riserva e speciali” messi a disposizione dal ministero dell’economia e delle finanze e che ammontano a 7 milioni per il 2017 e a 30 milioni – complessivi - per il 2018 e il 2019.

“Il Comune – è scritto nella delibera di giunta - intende presentare un progetto per poter partecipare a tale avviso, avendo particolare attenzione nelle aree del territorio comunale maggiormente interessate da situazioni di degrado e di illegalità”. In particolare, il sistema di videosorveglianza sarà utilizzato per controllare via Spoletina, via Tiberina direzione Sangemini, via Tiberina direzione Massa Martana, via Tuderte-Amerina, via Pietro Nenni, via Guglielmo Marconi all’incrocio con Via Giuseppe Mazzini e Dante Ricci.

L’installazione del sistema di videosorveglianza “per migliorare la sicurezza e la vivibilità del territorio” avrà un costo complessivo superiore a 65mila euro (65.154,93 euro) e il Comune di Acquasparta si impegna a contribuire con il 15% dell’investimento totale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento