rotate-mobile
Mercoledì, 29 Marzo 2023
Cronaca Orvieto

Cerca di sfuggire ai carabinieri poi sbuca da una siepe e li aggredisce: arrestato

Notato alla guida ma senza patente, ha cercato di dileguasi per le strade di Orvieto: al parapiglia partecipa anche una donna e finiscono entrambi ai domiciliari

Botte e insulti ai carabinieri, un uomo e una donna finiscono agli arresti domiciliari. È successo un paio di notti fa ad Orvieto quando una pattuglia dei carabinieri ha notato un’auto che procedeva nel senso di marcia contrario a quello dei militari. Al volante della vettura un uomo che – come riconosciuto dai carabinieri – non poteva guidare in quanto gli era stata revocata la patente.

Ne è nato un breve inseguimento fino a quando l’uomo non ha accostato, cercando di dileguarsi fra le stradine circostanti. Dalla vettura sono scesi anche un altro uomo e una donna che ha iniziato ad ingiuriare i carabinieri che li stavano identificando.

Nel frattempo, da una siepe è sbucato l’uomo che poco prima si era dato alla fuga e che si è scagliato contro i carabinieri colpendone uno con una gomitata al volto. Al parapiglia si è aggiunta anche la donna tanto che i militari hanno dovuto chiedere rinforzi.

Sedata la rissa, tutti sono finiti al pronto soccorso dove sono state ultimate le procedure di identificazione e dove, su disposizione della procura della Repubblica di Terni, l’uomo e la donna sono stati arrestati con le accuse di violenza, minaccia, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. L’uomo e la donna, come disposto dall’autorità giudiziaria di Terni, sono stati posti agli arresti domiciliari in attesa del rito direttissimo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cerca di sfuggire ai carabinieri poi sbuca da una siepe e li aggredisce: arrestato

TerniToday è in caricamento