menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Allarme inquinamento all’Ast, chiesta una ispezione della Regione

Il presidente della seconda commissione consiliare, Eros Brega, ha inviato all’azienda una “richiesta formale per un sopralluogo”

Prima il cromo esavalente nei pozzi Ast, poi la nube di fumo rossiccio sopra la Conca. Tessere di un mosaico che rilancia il tema ambientale nella città dell’acciaio. Con riflessi evidenti anche sul piano politico.

I consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle Andrea Liberati e Maria Grazia Carbonari, con una lettera aperta indirizzata al ministero dell’Ambiente e ai presidenti della seconda e terza commissione di palazzo Cesaroni, hanno chiesto “con la massima urgenza” che “le commissioni organizzino una visita ispettiva in loco dei consiglieri regionali”. Trattandosi inoltre di un Sin (Sito di interesse nazionale) “si chiede anche la presenza di rappresentanti ufficiali del ministero dell’Ambiente, al fine di appurare congiuntamente l’eventuale difformità dello status quo rispetto a quanto previsto dalle normative e dalle prescrizioni nazionali del dicastero”.

Poche ore dopo, il presidente della seconda commissione, Eros Brega, fa sapere di aver dato immediatamente seguito alla richiesta del gruppo consiliare del M5S per organizzare una visita ispettiva alla Acciaierie. Brega ha provveduto quindi ad inviare alla Thyssen Krupp richiesta formale per un sopralluogo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento