menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lui, lei e la carta di credito: la storia d’amore finisce nella caserma dei carabinieri di Terni

Ottantenne denuncia prima lo smarrimento e poi il furto della carta di credito e mette nei guai l’amante di vent’anni più giovane. Ma alla fine arriva il colpo di scena: ecco i dettagli

Lei, lei e una carta di credito: storia d’amore con indagini e denunce a Terni. Protagonisti della vicenda sono un ottantenne di Arrone e una donna, la sua “amante”, sempre di Arrone ma di una ventina d’anni più giovane.

I fatti. Venerdì mattina, al termine di una attività di indagine avviata dopo la presentazione dapprima della denuncia di smarrimento e, successivamente, di quella di furto della propria carta di credito sporta dall’anziano, i carabinieri hanno denunciato alla procura della Repubblica di Terni per i reati di ricettazione e di indebito utilizzo di carta di credito la donna.

A carico della sessantenne l’acquisto di beni di vario genere presso diversi esercizi commerciali di Terni attraverso il fraudolento utilizzo della carta di credito dell’uomo. Tanto è vero che nel corso della perquisizione domiciliare eseguita ieri, questi beni (per un valore complessivo di circa 1.100 euro) sono stati in parte recuperati e posti sotto sequestro.

La donna si è però subito dichiarata innocente, raccontando di intrattenere una relazione con il denunciante che, a suo dire, gli aveva spontaneamente ceduto la carta di credito.

E infatti, arriva il colpo di scena: mentre la signora si trovava nella caserma dei carabinieri, riceveva una telefonata dall’amante, udita in viva-voce dagli inquirenti, durante la quale l’uomo la esortava a negare ogni addebito, promettendo di farsi carico della situazione.

Telefonata che è costata cara all’anziano innamorato, denunciato per simulazione di reato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento