rotate-mobile
Cronaca

Terni, atti persecutori nei confronti dei due ex datori di lavoro ristoratori: arrestato ventiseienne

L’arresto del giovane con precedenti reati contro la persona come minaccia, molestie e lesioni è stato convalidato

Un cittadino bengalese è stato arrestato, dagli agenti della polizia di stato per la violazione del divieto di avvicinamento ai due ex datori di lavoro, che lo avevano precedentemente licenziato. La misura cautelare era stata emessa dal tribunale, lo scorso 10 febbraio, per avere messo in atto una serie di atti persecutori. Più nello specifico, secondo la ricostruzione degli inquirenti li aveva insultati pesantemente, stazionando di continuo presso il ristorante dove aveva lavorato come addetto alla cucina.

Il 28 febbraio era stato richiesto l’intervento di una pattuglia. Tuttavia il giovane era fuggito prima dell’arrivo dei poliziotti. Uno dei ristoratori, lo scorso 6 marzo, si era recato in Questura per denunciarlo. Contestualmente il ventiseienne si era recato nuovamente davanti all’attività commerciale. Pertanto gli agenti in borghese si sono recati sul posto per arrestarlo in flagranza di reato.

L’arresto del 26enne con precedenti reati contro la persona come minaccia, molestie e lesioni è stato convalidato. Nei suoi confronti, verrà applicato anche l’avviso orale del Questore come misura di prevenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, atti persecutori nei confronti dei due ex datori di lavoro ristoratori: arrestato ventiseienne

TerniToday è in caricamento