menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spinti al largo dalla corrente dell’Argentario e salvati da Michelangelo, il bimbo eroe che sfida le onde

A dieci anni ha soccorso un ragazzo e una ragazza che con i materassini si erano allontanati dalla riva e non riuscivano a rientrare. È successo a Castiglione della Pescaia. Il sindaco di Orvieto: coraggio e freddezza

“Per lui è come un gioco, lo fa spesso con i suoi amici: si diverte a portarli alle boe rosse con il Sup”. La sera di ferragosto, il gioco ha però a permesso a Michelangelo di soccorrere un ragazzo e una ragazza che erano stati trascinati al largo dalla corrente del mare dell’Argentario.

È successo nel mare di fronte al resort di Riva del Sole, nel comune toscano di Castiglione della Pescaia. Protagonista di questa avventura è Michelangelo, un bambino orvietano di dieci anni. Intorno alle 19.30 della sera di ferragosto sente le voci di un ragazzo e di una ragazza che chiedono di essere aiutati: con i loro materassini si erano allontanati dalla riva, la corrente li continuava a spingere al largo e non riuscivano a rientrare.

Il bambino si trova nelle vicinanze e così decide di sfidare le onde e riesce ad accostarsi ai due.  A questo punto li aggancia alla corda del suo sup e, remando, li ha riportati a riva.

“Questo per lui è come un gioco, lo fa spesso con i suoi amici che si diverte a portarli alle ‘boe rosse’, trainandoli con il Sup – ha spiegato il padre Tiziano a Grosseto Notizie - Michelangelo è un bambino che ama il mare ed ha la fortuna di trascorrere tutta la stagione estiva a Castiglione della Pescaia presso il resort di Riva del Sole. Tutti i giorni esercita la sua grande passione, quella del windsurf e del sup, presso il centro nautico del resort. I genitori dei ragazzi soccorsi gli hanno detto che gli offriranno un mega gelato”.

“Questa mattina ho parlato con il piccolo Michelangelo e i suoi genitori che mi hanno raccontato il meraviglioso gesto che ha consentito di salvare due ragazzi in difficoltà in mezzo al mare dell’Argentario – commenta invece Roberta Tardani, sindaco di Orvieto - Complimenti Michelangelo per il coraggio e la freddezza, al ritorno dalle vacanze ti aspettiamo in Comune per il giusto riconoscimento da parte nostra e della città di Orvieto per la tua impresa”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento