rotate-mobile
Cronaca

“Siete falliti, a casa mia il più poco tiene quattro ergastoli” e il boss ordina l’omicidio dal carcere di Terni

Un litigio fra bambini di famiglie “rivali” avrebbe spinto Gianluca Bidognetti, ultimogenito dei Casalesi, a chiedere la testa di un avversario. La telefonata dalle celle di vocabolo Sabbione

“Siete una famiglia di falliti, non siete più nessuno ... a me a casa mia il più poco tiene quattro ergastoli”. Questo “sgarbo” avrebbe accesso l’intenzione omicida di Gianluca Bidognetti che, dal carcere di Terni, avrebbe ordinato l’assassinio di Emiliano Martinelli.

Lo scrive il gip di Napoli, Isabella Iasselli, nell’ordinanza di custodia cautelare che nei giorni scorsi è stata notificata al 34enne - ultimogenito del capoclan dei Casalesi, Francesco Bidognetti - finito in manette insieme ad altre 37 persone nell’ambito di una indagine della direzione distrettuale antimafia del capoluogo campano che ritiene lo indica come nuovo capo della famiglia malavitosa e tra i vertici della cosca casalese.

L’ordine di vendicarsi nei confronti del “barone”, soprannome di Martinelli, sarebbe partito dalle celle del carcere di vocabolo Sabbione dove Bidognetti è recluso in regime di alta sicurezza. E per questa, come per altre “comunicazioni”, il boss avrebbe utilizzato uno dei cellulari che, con particolare intensità nei mesi scorsi, è stato sequestrato durante le operazioni di controllo.

Il “ruolo” di primo piano di Bidognetti jr sarebbe confermato anche dal fatto che, sempre attraverso i cellulari ma anche durante i colloqui, avrebbe gestito anche le altre attività criminali del clan. Come ad esempio il racket. Un servizio trasmesso dalle Iene nell’ultima puntata andata in onda ricostruisce come i membri dell’organizzazione “taglieggiassero” gli imprenditori ricordando che “sai com’è, puoi avere problemi nei cantieri, un furgone si può bruciare”, sempre su impulso delle telefonate di Bidognetti dal carcere di Terni, come conferma – nel video - il colonnello salvatore Sferlazza, comandante reparto operativo carabinieri di Caserta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Siete falliti, a casa mia il più poco tiene quattro ergastoli” e il boss ordina l’omicidio dal carcere di Terni

TerniToday è in caricamento