menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Buche e pericoli, ecco quel che resta di via Brodolini”, la denuncia del Centro Malfatti

“Comune di Terni e Ater si rimpallano la responsabilità della manutenzione dell’area, ma intanto le auto si danneggiano e per pedoni e motociclisti c’è sempre il rischio di cadere”

Riceviamo e pubblichiamo una nota diffusa dal Centro studi politici e sociali “Franco Maria Malfatti” sulla situazione in cui versa via Brodolini a Terni.

--------------------------------------------------

L’area di parcheggio e la piazza antistanti il supermercato e la farmacia versano in una situazione disastrosa. Sono presenti buche dalla profondità di oltre 10 centimetri e con circonferenze di oltre 50, oltre a tratti dove l’asfalto è completamente assente.

Tale difformità del manto stradale rende difficoltosa la circolazione degli automezzi e dei ciclomotori. Nel caso degli autoveicoli, si rischiano rotture alle sospensioni e alle ruote, con i motocicli si cade facilmente con conseguenze gravi. Per non parlare dei pedoni che rischiano ogni giorno di cadere. Solo pochi giorni fa, una donna recandosi in farmacia è caduta a causa delle buche.

Sui marciapiedi sono presenti parti dei cordoli degli stessi che rendono il passaggio dei pedoni difficoltoso. Della fontanella posizionata in un angolo della piazza rimane solo la base e parte del tubo che trasportava l’acqua al rubinetto. Sopra ad un’aiuola dove in mezzo alle erbacce c’è un ammasso di resti di cemento, che sicuramente sono parti dei marciapiedi rovinati, pericolosi per i bambini che giocano nell’area.

Di notte, vista la scarsa illuminazione, è ancora più facile cadere nelle buche.

Alla luce di cioè sarebbe opportuno che chi di dovere, Comune di Terni o Ierp (ossia l’Ater) che si rimpallano la responsabilità dell’area, si adoperi per il ripristino del manto stradale, la manutenzione dei marciapiedi, la rimozione dei materiali e il ripristino della fontanella.

Crediamo che i cittadini abbiano diritto di non rischiare ogni volta di cadere o danneggiare il proprio mezzo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento