rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Cronaca

Carcere allo sbando, le richieste: più agenti e trasferimento di detenuti pericolosi e psichiatrici

Delegazioni sindacali e provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria a confronto sulla situazione della casa circondariale di Terni. Sciarrini (Fp Cgil): continue aggressioni, la sicurezza è a rischio

Il carcere di Terni è una “polveriera” che sembra essere sempre di più sull’orlo dell’esplosione. Se ne è parlato anche un paio di giorni fa nell’ambito di un incontro tra le delegazioni sindacali di categoria della polizia penitenziaria e il provveditore regionale dell’amministrazione penitenziaria per la Toscana e l’Umbria, Pierpaolo D’Andria, in vista dell’incontro in programma per lunedì 29 novembre con il capo dipartimento del Dap, Bernardo Petralia.

Sul tavolo del confronto gli eventi che si sono verificati nelle ultime settimane, e negli ultimi mesi, e che hanno “investito drammaticamente l’istituzione detentiva ternana”.

A parlare è Andrea Sciarrini, ispettore di polizia penitenziaria e delegato della funzione pubblica di Cgil polizia penitenziaria Terni.  “La situazione ternana - dice Sciarrini – nel corso degli anni ha determinato una grave sofferenza per il personale di polizia penitenziaria. Siamo arrivati al punto che la sicurezza stessa del personale, vittima di continue aggressioni, è messa in discussione, figuriamoci la garanzia dei diritti dei lavoratori”.

Secondo Sciarrini, “per ripristinare l’ordine e dare il giusto riconoscimento ai poliziotti anche attraverso il godimento dei vincoli contrattuali, riteniamo necessario l’invio in sede di un congruo numero di unità di polizia penitenziaria nonché l’immediato trasferimento di un elevato contingente di detenuti con particolare riferimento a quelli pericolosi e agli psichiatrici”.

“Solo così – conclude Sciarrini - sarà possibile uscire dal grave immobilismo che va avanti da anni, restituendo agli agenti la sicurezza e la serenità che meritano”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere allo sbando, le richieste: più agenti e trasferimento di detenuti pericolosi e psichiatrici

TerniToday è in caricamento