rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Cronaca

Terni, tormenta una giovane di cui si era invaghito fino a pedinarla: scatta il divieto di avvicinamento

La misura è stata eseguita nei confronti di un trentottenne ternano

I carabinieri di Terni hanno dato esecuzione alla misura del divieto di avvicinamento, nei confronti di un trentottenne ternano, emessa dall’ufficio del Gip per i reati di atti persecutori e molestie. Secondo la ricostruzione degli inquirenti dall’attività d’indagine scaturita dalla querela sporta da una ventiduenne, a fine gennaio, è emerso che l’uomo mediante condotte reiterate da oltre un anno, l’aveva tormentata dapprima sui social, poi con continui messaggi telefonici, arrivando infine a pedinarla e ad appostarsi presso il luogo di lavoro della ragazza, dove l’aveva anche molestata verbalmente.

Nonostante gli innumerevoli inviti a smetterla da parte della giovane, il comportamento ossessivo dello stalker l’aveva di fatto posta in uno stato di permanente ansia, tale da modificarne le abitudini di vita. Gli esiti delle indagini, coordinate dalla Procura nell’ambito del protocollo previsto dalla legge 69/2019, cosiddetto “codice rosso”, hanno consentito di acquisire congrui elementi indiziari a carico del 38enne ed all’autorità giudiziaria competente di adottare la misura, eseguita nello scorso fine settimana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, tormenta una giovane di cui si era invaghito fino a pedinarla: scatta il divieto di avvicinamento

TerniToday è in caricamento