Caso Federighi, interviene Fillipponi (PD) e sollecita il reintegro per il consigliere riabilitato

Atto di indirizzo di Filipponi (Pd) per il reintegro del consigliere comunale di Forza Italia "decaduto" nel 2018 in forza delle legge Severino e riabilitato dal tribunale.

Una lunga storia a puntate. Dopo la lettera aperta di Antonella Bruni, già presidente del consiglio di Viterbo, diretta al presidente Ferranti, arriva l'atto di indirizzo di Filipponi (Pd) affinché venga data applicazione all'ultima pronuncia della prefettura dello scorso febbraio che sancisce la riabilitazione di Raffaello Federighi, consigliere eletto nelle file del partito di Berlusconi, decaduto in forza della legge Severino nel 2018 per una condanna del 1997 e poi riabilitato dal tribunale con la convalida della prefettura.

Nel suo atto di indirizzo, il capogruppo del Pd afferma che "senza dubbio alcuno l’interesse pubblico originario sia che Raffaello Federighi eserciti la funzione di Consigliere Comunale, rispettando il fondamentale principio, in una democrazia elettiva, del volere dell’elettore" sollecitando una "sua conseguente riabilitazione, che impone una nuova valutazione del provvedimento amministrativo allora adottato, da parte dell’organo che lo ha emanato".

La nota di completa riabilitazione inviata dalla prefettura di Terni, precisa Filipponi, è datata 21 febbraio 2020, ma ad oggi non ha prodotto ad oggi nessun effetto. Mentre: "Nel provvedimento di revoca del settembre 2018 furono utilizzati tempi fulminei, peraltro privando l’interessato di qualsiasi garanzia difensiva, omettendo persino la notifica, mentre nell’attuale contingenza i tempi vengono dilatati, chiedendo pareri a organi terzi che, pur autorevoli, comunque, in un senso o nell’altro, rimarrebbero appunto pareri; peraltro non sussistono dubbi che l’unico organo legittimato a decidere sulla questione sia il Consiglio Comunale di Terni".  

Per Filipponi c'è una disparità di comportamento evidente, tanto da richiedere l'impegno del sindaco, della giunta e del presidente del consiglio comunale a riabilitare quanto prima Federighi nelle suo incarico elettivo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

Torna su
TerniToday è in caricamento