rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Violenta lite in un negozio etnico del centro: “Sospesa l’attività per sette giorni”

Il Questore Bruno Failla ha ritenuto che ci fossero i presupposti per l’applicazione dell’articolo 100 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza

Una violenta lite tra cittadini stranieri, scoppiata all’interno di negozio etnico di via Marco Claudio, ed il successivo intervento delle forze dell’ordine. Secondo la ricostruzione degli inquirenti tale episodio è accaduto verso le 20.30 di mercoledì 20 ottobre, a pochi metri di distanza dalla stazione ferroviaria. Dopo i primi accertamenti ed esaminati gli atti, il Questore di Terni, Bruno Failla ha ritenuto che ci fossero i presupposti per l’applicazione dell’articolo 100 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza. Lo stesso stabilisce che, oltre ai casi indicati dalla legge, il Questore può sospendere la licenza di un esercizio, anche di vicinato, nel quale siano avvenuti tumulti o gravi disordini. Il provvedimento con il quale è stata sospesa l’attività per sette giorni, è stato notificato oggi pomeriggio – giovedì 21 ottobre - dalla Divisione Amministrativa e dalla Squadra Volante.

Nel contempo i carabinieri stanno procedendo anche ad una valutazione complessiva sull’attività commerciale ed alla verifica delle condizioni igienico sanitarie del locale, per eventuali successivi provvedimenti.  

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta lite in un negozio etnico del centro: “Sospesa l’attività per sette giorni”

TerniToday è in caricamento