rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Terni è sicura? Prostituzione, pornografia minorile e furti: ecco cosa dicono i dati

La classifica del Sole 24 ore: provincia di Perugia più pericolosa del Ternano, ma ci sono alcune sorprese. I dettagli

Furti in casa e nelle auto in sosta, scippi, truffe informatiche è stupefacenti. La provincia di Perugia è più pericolosa di quella di Terni, ma con qualche sorpresa.

Il Sole 24 ore ha pubblicato una classifica sulla pericolosità delle città italiane, stilata sulla base delle denunce ricevute dalle forze dell’ordine nel 2020. Nonostante un periodo di chiusura totale dovuto al Coronavirus, i dati che emergono rivelano che il crimine non si è fermato.

Scorrendo le voci, la provincia di Perugia, per via dell’estensione e del numero di abitanti maggiore, resta sempre molti posti più in alto (in questa classifica è un dato negativo per la sicurezza reale e percepita) di Terni, anche se per alcuni reati il Ternano è avanti: come per gli incendi o lo sfruttamento della prostituzione o il reato di pornografia minorile.

A livello generale, però, la classifica sulla base delle denunce, rapportate al numero di residenti, vede Perugia al 33esimo posto con 19.759 segnalazioni di reati consumati, cioè 3.014,8 ogni 100mila abitanti; Terni si piazza al 71esimo posto con 5.644 denunce, 2.509,8 ogni 100mila abitanti.

Scendendo nel dettaglio le denunce per danneggiamenti sono 2.312 a Perugia (36esimo posto con 352,8 denunce per 100mila abitanti), mentre Terni è al 17esimo posto con 988 denunce, cioè 439,3 ogni 100mila abitanti.

Sul fronte truffe e frodi informatiche Perugia è 13esima con 3.202 denunce (488,6 per 100mila abitanti); Terni è al 41esimo posto con 944 denunce (419,8 per 100mila abitanti).

Per quanto riguarda i delitti informatici, Perugia è al 41esimo posto con 213 denunce (32,5 per 100mila abitanti) e Terni all’80esimo posto con 43 segnalazioni alle forze dell’ordine (19,1).

Sono state 51 le violenze sessuali denunciate a Perugia (33esimo posto, con un tasso di 7.8 per 10omila abitanti); Terni è poco sotto, al 48esimo posto con 16 denunce (7,1 di tasso).

Ruoli invertiti per le denunce di sfruttamento della prostituzione e per pornografia minorile: Terni è al 23esimo posto con 7 denunce e un’incidenza di 3,1 per 100mila abitanti; Perugia si piazza al 34esimo posto con 17 denunce e un tasso di 2,6.

Sul fronte delle estorsioni a Perugia sono state presentate 97 denunce, con incidenza di 14,8 per 100mila abitanti, dato che vale il 42esimo posto; Terni, al 65esimo posto, le denunce sono state 27, con incidenza di 12.

Le percosse denunciate sono state 135 a Perugia (64esimo posto, incidenza 20,6) e 42 a Terni (74esimo posto, 18,7 per 100mila abitanti).

Per le minacce il capoluogo di regione è al 48esimo posto con 789 episodi (120,4 per 100mila abitanti) e Terni si piazza all’88esimo posto con 206 denunce (91,6).

Perugia è al 42esimo posto per le lesioni dolose (607 denunce, 92,6 ogni 100mila abitanti); a Terni le denunce sono state 164 (72,9) per l’86esimo posto in classifica di pericolosità delle città.

A Perugia un solo omicidio volontario vale l’81esimo posto con incidenza dello 0,2; Terni è a fondo classifica, 105esimo posto, con zero omicidi volontari consumati.

Perugia è 90esima per i tentati omicidi con 4 casi e incidenza dello 0,6; Terni poco più sotto, al 97esimo posto, con un solo caso e incidenza dello 0,4.

Gli omicidi colposi sono stati 9 a Terni con incidenza di 4 casi ogni 100mila abitanti e 16esimo posto; a Perugia i 18 casi, con incidenza minore per 100mimla abitanti, cioè 2,7, valgono il 53esimo posto.

Per i furti, Perugia si colloca al 35esimo posto con 6.813 denunce (1.039,5 ogni 100mila abitanti); Terni al 66esimo con 1.654 denunce (735,5 di incidenza). I furti con strappo, o scippi, sono stati 115 a Perugia, 19esimo posto con 17,5 casi ogni 100mila abitanti e 17 a Terni, 64esimo posto (7,6). Per i furti di motocicli Perugia (62esimo posto) è più pericolosa di Terni (66esima) con 27 furti contro 9 e un’incidenza ogni 100mila abitanti di 4,1 contro 4. Per i furti di auto Perugia è al 63esimo posto con 185 denunce (28,2 ogni 100mila abitanti), mentre Terni è al posto numero 80 con 48 denunce (21,3). Ancora furti, di ciclomotori, Perugia si piazza al posto 43 con 54 denunce (8,2) e Terni al 49esimo posto con 16 casi (7,1).

Situazione più a rischio a Perugia (42esimo posto) per i furti in esercizi commerciali con 515 denunce (78,6 ogni 100mila abitanti), rispetto a Terni (79esimo posto) con 107 casi (47,6). A Perugia denunciati 542 furti con destrezza (35esimo posto con incidenza dell’82,7), mentre a Terni sono state 81 le denunce, con incidenza di 36 ogni 100mila abitanti, per il 64esimo posto. La piaga dei furti in abitazione colloca Perugia al 23esimo posto con 1.522 denunce (232,2 ogni 100mila abitanti) e Terni poco sotto (35esimo posto) con 481 denunce (213,9). E tantissimi furti non vengono denunciati.

Grave la situazione dei furti nella auto in sosta: Perugia al 14esimo posto con 1.122 denunce e incidenza di 171,2 ogni 100mila abitanti. Terni più tranquilla al 79esimo posto con 110 denunce (48,9).

Per le rapine Perugia è al 45esimo posto con 138 casi (21,1 di incidenza) e Terni al 62esimo con 34 denunce (15,1). A questi dati vanno aggiunte le rapine in abitazione: 4 a Terni (65esimo posto, 1,8 ogni 100mila abitanti) e 10 a Perugia (73esimo posto con incidenza dell’1,5); le rapine in esercizi commerciali: 23 a Perugia (45esimo posto, con incidenza di 3,5 ogni 100mila abitanti) e 6 a Terni (59esimo posto, 2,7); le rapine in pubblica via: 70 a Perugia (42esimo posto, 10,7) e 17 a Terni (56esimo posto, 7,6); le rapine in banca: 2 a Terni con incidenza di 0,9 ogni 100mila abitanti che vale il terzo posto e 2 nel capoluogo (23esimo posto, 0,3); rapine negli uffici postali: Perugia all’80esimo posto e Terni al 96esimo, ma senza alcuna denuncia.

Per la contraffazione di marchi e prodotti industriali sono 13 i casi a Perugia (73esimo posto, 2 ogni 100mila abitanti) e 2 a Terni (98esimo posto, 0,9 di incidenza). Nessuna denuncia per contrabbando e 76esimo posto per Perugia e 97esimo per Terni.

Terni è al 30esimo posto per gli incendi, con 25 denunce (11,1 ogni 100mila abitanti), mentre Perugia è al 40esimo con 61 denunce (9,3 ogni 100mila abitanti).

I reati collegati agli stupefacenti collocano Perugia al 48esimo posto con 357 denunce (54,5 ogni 100mila abitanti) e Terni al 56esimo con 110 segnalazioni (48,9).

Nel riciclaggio e impiego di denaro della malavita il capoluogo regionale è al 65esimo posto (11 denunce, 1,7 ogni 100mila abitanti) e Terni al 74esimo (3 casi, 1,3 ogni 100mila abitanti).

Sono 3 le denunce per usura a Perugia (34esimo posto, 0,5 ogni 100mila abitanti) e una a Terni (0,4).

L’associazione di tipo mafioso non registra denunce a Perugia (76esimo posto) e Terni (96esimo posto).

Sono 5 le denunce per associazione per delinquere a Perugia (30esimo posto, 0,8 ogni 100mila abitanti) e 1 a Terni (59esimo posto, 0,4).

Chiude la graduatoria la voce “altri delitti” con Perugia al 55esimo posto con 4.750 denunce (724,7 ogni 100mila abitanti) e Terni all’85esimo posto con 1.324 denunce (588,8).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni è sicura? Prostituzione, pornografia minorile e furti: ecco cosa dicono i dati

TerniToday è in caricamento