Cittadino di Terni fermato a Sperlonga, deferito per detenzione di armi e minaccia aggravata

Il protagonista è un cittadino residente a Terni che aveva con sé una katana, una tipica sciabola giapponese, brandita per "sedare" una lite fra ventenni.

Tutto accade a Sperlonga, nella costa sud del Lazio nella serata di lunedì 10 agosto. Un 39enne residente a Terni e di origini campane, ha estratto una katana (tipica sciabola giapponese) che nascondeva nel portabagagli e che poi risulterà non dichiarata, per "fare ordine" in una lite fra due ventenni del posto. 

Sul posto è intervenuta la polizia locale e successivamente i carabinieri che, appurata la dinamica della vicenda, hanno denunciato il cittadino di Terni in stato di semi libertà per detenzione abusiva di armi e oggetti finalizzati all'offesa. Per uno dei due ventenni c'è l'accusa di lesioni personali e di calunnia. Per tutti e tre i protagonisti c'è il deferimento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Morte dell’avvocato Proietti, è il giorno del dolore: l’abbraccio della città

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Riaperture domenicali per i negozi e il ritorno a scuola per le II e III medie. L'ordinanza della presidente Tesei

  • Tragedia ad Amelia, ritrovato corpo senza vita di un giovanissimo. Indagano i carabinieri

  • Morte Proietti, l’abbraccio dei colleghi: adunata davanti al tribunale di Terni.

Torna su
TerniToday è in caricamento