Il virus non ferma lo spaccio: pizzicato di notte con l’erba in tasca, ragazzo finisce nei guai

Controlli dei carabinieri per le norme anti-contagio lungo le strade e nei parchi di Terni. Denunciato un uomo: era in giro nonostante i divieti con la scusa dei farmaci salvavita

Doveva stare a casa e invece se ne andava in giro in piena notte assieme ad un amico. E così, i carabinieri lo hanno fermato.

Sono stati i carabinieri di Arrone a bloccarlo. Impegnati nei controlli per verificare il rispetto delle prescrizioni dei decreti anti-contagio da Covid19, i militari della stazione di Arrone hanno denunciato a piede libero, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un giovane ternano, classe ’96, residente ad Arrone.

Il ragazzo, a bordo della sua autovettura insieme ad un coetaneo residente a Montefranco, girovagava in piena notte per le strade di Arrone, praticamente deserto anche in conseguenza dell’emergenza Coronavirus. Sottoposto a controllo, dalla perquisizione personale sono spuntati 10 grammi di marijuana. Hanno deciso dunque di estendere la perquisizione alla sua abitazione, rinvenendo altri 46 grammi della stessa sostanza, in parte già suddivisa, oltre a materiale per la preparazione, la pesatura e il confezionamento.

I due ragazzi sono stati denunciati anche per il reato di inosservanza dei provvedimenti dell’autorità.

I controlli hanno permesso di denunciare anche un uomo che, la scorsa notte, è stato trovato per strada senza “giustificato motivo”. Si tratta di una persona proveniente dal Viterbese.

Nel corso della giornata, i controlli dei carabinieri sono proseguiti negli abitati della Valnerina ternana e nella città di Terni. I militari, a bordo di 6 autoveicoli e a piedi in prossimità dei parchi cittadini, hanno continuato a verificare il rispetto delle prescrizioni in materia di contenimento del contagio, riscontrando buona collaborazione dei cittadini, ma anche il mancato rispetto delle norme.

A Terni, una persona è stata controllata dai militari ai quali giustificava la presenza in strada con la necessità di consegnare dei farmaci salvavita ad un suo conoscente. Una verifica approfondita ha però permesso di appurare che si trattava di generici medicinali da banco. L’uomo è stato deferito all’autorità giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Raccordo Orte-Terni, si apre voragine sulla carreggiata: traffico in tilt ed intervento del personale Anas

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento