Coronavirus, le regole per spostamenti in città e per fare la spesa: troppa gente in giro senza motivo

Non basta un'autocertificazione per andare in giro in città. Ci sono regole precise e da stamani scattano i controlli delle forze dell'ordine

Da questa mattina sono partiti i controlli a tappeto in tutta l'Umbria, dopo le indicazioni dei Prefetti di Terni e Perugia, da parte delle forze dell'ordine per far rispettare le disposizioni anti-contagio da coranavirus. Si rischiano pesanti denunce penali, multe e chiusura dei locali commerciali. Sotto la lente gli spostamenti che devono essere per soli tre scopi: lavoro, necessità sanitaria e acquisto alimenti. Ma va chiarito a tutti: non è che se uno compila l'autocertificazione può andare dove vuole anche perchè è tassativo che si deve stare a casa per evitare il contagio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le autocertificazioni per spostarsi in città o nei comuni limitrofi (non c'è differenza) vengono verificate in tempo reale direttamente dalle forze dell'ordine una volta fermata l'auto o una persona.  Al momento del controllo dovete dichiarare e firmare perchè vi state spostando e dove andate.Scatta la verifica (datore di lavoro o medico, o struttura sanitaria). Occhio quando si va a fare la spesa si rischia grosso lo stesso: acquisiti solo nel vostro comune, preferibilmente nel più vicino punto rispetto alla propria residenza. E deve andare uno solo in auto a famiglia, uno soltanto nel supemercato. Non ci si va accompagnati né tantomeno con famiglia e figlia al seguito. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del DPCM. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento