Martedì, 23 Luglio 2024
Cronaca

Terni, maltrattamenti e atti persecutori: braccialetto elettronico per l’ex convivente stalker

La misura è scaturita al termine di una indagine conseguente alla denuncia presentata da una donna ternana di 47 anni

I carabinieri di Terni hanno dato esecuzione, ad un provvedimento di divieto di avvicinamento alla ex convivente, nei confronti di un quarantasettenne di origini albanesi. La misura, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, è scaturita al termine di una indagine conseguente alla denuncia presentata da una donna ternana, 47enne, per maltrattamenti in famiglia ed atti persecutori. All’uomo è stato applicato il braccialetto elettronico.

L’uomo, nel corso della convivenza, durata più di vent’anni e dalla quale sono nati quattro figli, l’avrebbe maltrattata costringendola a subire violenze, minacce, vessazioni, offese ed anche ricatti sessuali. Una volta che la donna ha trovato il coraggio di lasciarlo, portando con sé i figli, è stata vittima anche di continui atti persecutori.

I carabinieri hanno ricostruito quanto sarebbe accaduto, raccogliendo documentazione e testimonianze. Gli esiti delle indagini, coordinate dalla Procura ternana nell’ambito del protocollo previsto dalla Legge n. 69/2019, cosiddetto ‘codice rosso’, hanno consentito di adottare la misura emessa dal Gip del Tribunale di Terni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, maltrattamenti e atti persecutori: braccialetto elettronico per l’ex convivente stalker
TerniToday è in caricamento