Coronavirus, il bollettino: 522 positivi in Umbria, nel Ternano ci sono 13 contagiati in più

I dati aggiornati alle 8 di oggi, domenica 22 marzo: 16 le persone decedute, i guariti sono 5. Oltre 2.200 ancora sotto osservazione, eseguiti più di 3.100 tamponi

Continua a crescere il contagio da Coronavirus in Umbria. Secondo il bollettino diffuso dalla Regione Umbria, dai dati aggiornati alle ore 8 di domenica 22 marzo, 522 persone sul territorio regionale risultano positive al virus Covid19, i guariti sono 5 di cui 4 nella provincia di Perugia e 1 in quella di Terni. I deceduti sono 16: 10 nella provincia di Perugia e 6 in quella di Terni.    

Alla mezzanotte del 20 marzo, i positivi in Umbria erano 462.

Dei 522 pazienti positivi, 18 sono di fuori regione: nella provincia di Perugia i positivi sono 376 (erano 329) e 128 (erano 115) in quella di Terni. Sono ricoverati in 132 (9 di questi sono di fuori regione), di cui 98 nell’ospedale di Perugia e 25 in quello di Terni. Dei 132 ricoverati, 35 sono in terapia intensiva (erano 29), 24 nell’ospedale di Perugia e 11 in quello di Terni. Le persone in osservazione sono 2.249: di questi, 1.509 sono nella provincia di Perugia e 740 in quella di Terni. Sempre alla stessa data risultano 1.578 soggetti usciti dall’isolamento, di cui 1.183 nella provincia di Perugia e 395 in quella di Terni

Nel complesso entro le ore 8 del 22 marzo, sono stati eseguiti 3.146 tamponi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Non paga la dose di cocaina al pusher ed è costretto a cedergli i suoi valori personali. La polizia intrappola un 25enne di Orvieto

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

Torna su
TerniToday è in caricamento