rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Cronaca

Covid, altro record di contagi in Umbria: oltre 3.100 nell’ultimo giorno. La metà dei ricoverati è no vax

Il bollettino del virus, la situazione in Umbria e a Terni. Appello dell’assessore regionale Coletto: non aver fatto la terza dose di vaccino espone ad una maggiore probabilità di ricovero

La metà dei pazienti ricoverati in ospedale e contagiati dal Covid è priva di copertura vaccinale. “Invece i soggetti ricoverati che erano stati vaccinati con due dosi, sono affetti da patologie pregresse, mentre 14 soggetti che avevano ricevuto anche la terza dose sono ultraottantenni e anche questi tutti con comorbilità. In terapia intensiva i ricoverati sono 8 di cui la metà non vaccinati”.

“In pratica – spiega Luca Coletto, assessore regionale alla sanità, commentando il report settimanale sull’emergenza Covid in Umbria - tra i soggetti positivi che finiscono in ospedale in Umbria, 1 su due non è vaccinato. Per rendere meglio l’idea dell’efficacia della vaccinazione sui ricoveri, vale ricordare che su 88.000 umbri non ancora vaccinati, 52 risultano ospedalizzati, mentre sui circa 700.000 vaccinati solo 52 finiscono in ospedale, circa 8 volte in meno”.

Il bollettino di oggi, 29 dicembre, conferma un nuovo record dall’inizio dell’emergenza sanitaria: 3.171 nuovi casi di contagio, un numero mai registrato. Ma l’assessore Coletto sottolinea anche come, al contrario, “sul versante dell’ospedalizzazione, i numeri sono decisamente confortanti, visto che ad oggi i ricoverati sono 122 di cui 8 pazienti in terapia intensiva. Di questi, all’incirca la metà non sono vaccinati.

“In area medica – spiega Coletto - i ricoverati sono 114 con età media intorno ai 69 anni, il 50 per cento non risulta vaccinato. Invece i soggetti ricoverati che erano stati vaccinati con due dosi, sono affetti da patologie pregresse, mentre 14 soggetti che avevano ricevuto anche la terza dose sono ultraottantenni e anche questi tutti con comorbilità. In terapia intensiva i ricoverati sono 8 di cui la metà non vaccinati”.

 “Uno studio del nucleo epidemiologico regionale – conclude Coletto - avvalora questo dato, infatti dai primi di dicembre ad oggi dall’analisi dei casi positivi emerge che non aver fatto la terza dose di vaccino espone ad una maggiore probabilità di ricovero. Per cui in questa fase, è fondamentale che i cittadini decidano di vaccinarsi per la propria salute, oltre che per proteggere i soggetti più fragili che sono a rischio di ospedalizzazione”.

I dati

Diventano così 14.011 gli attualmente positivi (1.494 a Terni) e 82.920 le persone risultate contagiate dal Covid19 dall’inizio dell’emergenza sanitaria a fronte di 5.930 tamponi molecolari (1.336.105 totali) e 17.252 test antigenici (1.511.990 totali) con un tasso di positività che arriva al 13,67%.

I guariti diventano 67.406 (+250) mentre salgono a 1.503 (+1) i decessi complessivi conteggiati dall'inizio della pandemia. In aumento poi il numero delle persone in isolamento contumaciale che ora sono 13.889 (+2.910) così come sale a 122 (+10) il totale dei ricoverati e resta stabile a 8 il numero di quelli in terapia intensiva.

La campagna vaccinale

Supera il 30% la quota di aventi diritto che ad oggi ha ricevuto la terza dose di vaccino anti Covid. Si tratta di 264.379 soggetti mentre sono 697.745 (80,92%) quelli che hanno completato il ciclo di vaccinazione e 707.605 (82,09%) le persone che hanno ricevuto la prima dose di farmaco. In tutto, sono state somministrate 1.356.869 dosi su 1.674.790 consegnate. Sono 173.200 le prenotazioni da evadere per somministrazione dei vaccini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, altro record di contagi in Umbria: oltre 3.100 nell’ultimo giorno. La metà dei ricoverati è no vax

TerniToday è in caricamento