Venerdì, 17 Settembre 2021
Cronaca

Coronavirus, “pareggio” fra contagi e guarigioni e altalena in terapia intensiva. Ma l’Umbria è a basso rischio

Nell’ultimo giorno registrati 120 nuovi positivi e altrettanti guariti, un ricovero in rianimazione ma nessun decesso. La situazione a Terni e nel resto della regione

I numeri del bollettino di oggi, 3 settembre, confermano il trend evidenziato dal monitoraggio di ministero della salute e protezione civile sullo stato dell’emergenza Coronavirus in Umbria: la regione è a basso rischio e quindi ancora in zona bianca. Anche se questo non consente di abbassare la guardia per evitare che – soprattutto in vista della riapertura delle scuole – la situazione torni a precipitare.

Sono 1.690 (-2) gli attualmente positivi al Covid19 sul territorio regionale. Nell’ultimo giorno sono stati rilevati 120 nuovi positivi (62.071 casi totali) e altrettante guarigioni (58.946) ma non c’è alcuna variazione nel numero dei decessi (1.433).

Quasi seimila i tamponi analizzati: 4.154 test antigenici (686.395) e 1.853 molecolari (1.084.018).

Sono ancora 51 le persone ricoverate (dato stabile) ma cresce di una unità il numero di pazienti intensiva (6). Sono, infine, 1.639 le persone ad oggi in isolamento contumaciale

Focus Terni

Scende di due unità il numero di attualmente positivi in città (222) mentre i casi complessivi arrivano a 7.026. Nell'ultimo giorno sono state registrate 21 guarigioni (6.647) ma nessuna variazione ha interessato i decessi (157) e i ricoveri (9, di cui uno in intensiva)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, “pareggio” fra contagi e guarigioni e altalena in terapia intensiva. Ma l’Umbria è a basso rischio

TerniToday è in caricamento