rotate-mobile
Cronaca

Contagi ancora in crescita, ma niente morti. Centomila prenotazioni per il vaccino

Il bollettino dell’emergenza sanitaria: la situazione a Terni e in Umbria. Bus e green pass: controllati quasi duemila utenti, poco meno di 40 non avevano il certificato

Le buone notizie: nessun nuovo decesso e un ricovero in meno in terapia intensiva. Ma la curva dei contagi dal Coronavirus in Umbria continua a crescere e gli attualmente positivi sfiorano quota duemila.

Secondo il bollettino aggiornato ad oggi – 8 dicembre – i circa diecimila test analizzati nell’ultimo giorno (3.056 tamponi molecolari e 7.734 test antigenici) hanno permesso di rintracciare 179 nuovi casi di positività che portano gli attuali contagiati da Covid19 a 1.979 e i casi totali a 68.553.

Nello stesso arco di tempo le guarigioni sono state 161 (65.080 totali) mentre resta stabile il numero dei decessi (1.494). I tamponi molecolari effettuati dall’inizio dell’emergenza sono 1.265.261 mentre i test antigenici 1.290.033.

Sono 49 (+1) i ricoverati negli ospedali dell’Umbria, di cui 7 (-1) in terapia intensiva: sono 31 i pazienti ricoverati a Perugia di cui 2 in intensiva e 18 i pazienti al Santa Maria di Terni, di cui 5 in intensiva.

Focus Terni

Inversione di tendenza in città, dove la curva dei contagi torna a salire dopo la leggera flessione di ieri l’altro: sono 224 gli attualmente positivi con 26 nuovi casi nell'ultimo giorno (7.765) e 12 guarigioni (7.372). Nessun decesso (169) con 12 pazienti ricoverati al Santa Maria di cui 4 in terapia intensiva.

La campagna vaccinale

Superata quota centomila prenotazioni ad oggi in Umbria, dove 144.736 cittadini hanno ricevuto la dose booster di vaccino (17,94%) e 687.865 hanno completato il ciclo (85,13%). Sono invece 698.401 quelli che hanno ricevuto la prima dose. Le dosi somministrate sono state 1.335.263 a fronte di 1.563.259 consegnate (+15.210 rispetto all'ultimo rifornimento del 3 dicembre scorso.).

Bus e green pass

Dal 6 dicembre, Busitalia ha attivato i controlli necessari per verificare il possesso del green pass da parte dei passeggeri del trasporto pubblico locale e regionale. Si tratta di controlli a campione svolti a terra, prima dell’accesso a bordo, come da programma concordato con prefettura e Regione.

Nell’arco della prima giornata (lunedì 6 dicembre) sono state controllate le certificazioni di 969 clienti, di cui 648 in Provincia di Perugia e 321 in Provincia di Terni. Soltanto 16 persone sono state trovate sprovviste di green pass valido, rispettivamente 9 a Perugia e 7 a Terni, che non hanno potuto avere accesso a bordo.

Nella seconda giornata di martedì sono state controllate le certificazioni di 969 clienti, di cui 623 in Provincia di Perugia e 317 in Provincia di Terni, riscontrando la presenza di 21 persone sprovviste di green pass valido, rispettivamente 8 a Perugia e 13 a Terni, che non hanno potuto avere accesso a bordo.

“Voglio ringraziare i dipendenti di Busitalia e le forze dell’ordine – commenta l’assessore regionale ai trasporti, Enrico Melasecche - che hanno garantito in questi primi due giorni la correttezza dei controlli senza ritardare la funzionalità del servizio”. 

“Nelle fasce orarie di punta – aggiunge Melasecche - i controlli si sono concentrati sui principali hub del servizio, quali ad esempio i capolinea, le stazioni ferroviarie ed i nodi di interscambio della rete, mentre nelle altre fasce orarie le verifiche sono state estese anche ad altre fermate della rete. Svolte secondo le giuste modalità, le attività di verifica non hanno condizionato la fluidità del servizio, che si è svolto in modo pienamente regolare anche in considerazione della presenza in quasi tutti gli hub delle forze dell’ordine”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contagi ancora in crescita, ma niente morti. Centomila prenotazioni per il vaccino

TerniToday è in caricamento