rotate-mobile
Cronaca

Coronavirus, Coletto: “Costante riduzione dei nuovi casi. Non abbassiamo la guardia e chi può vada a donare il sangue”

L’assessore regionale alla Salute: “In questo momento possiamo guardare con un certo ottimismo alla stagione estiva”

Un consueto appuntamento per fare il punto sull’andamento epidemiologico, commentando i dati elaborati dal Nucleo epidemiologico regionale. L’assessore alla salute Luca Coletto, a tal proposito, dichiara: “Anche se il trend dei nuovi casi di contagio si conferma in costante riduzione, l’attività di tracciamento e monitoraggio rimane intensa. Agli umbri rivolgo l’invito a non abbassare la guardia”. Secondo Luca Coletto: “In questa fase bisogna necessariamente tenere alta l’attenzione, anche oltre i confini regionali. Il Nucleo epidemiologico sta effettuando un attento monitoraggio dell’andamento epidemico nelle regioni circostanti e nell’intero paese al fine di individuare e gestire tempestivamente possibili elementi di criticità per la popolazione regionale”

Ed ancora: “Con la ripresa della mobilità tra regioni e stati è molto importante tenere sotto osservazione quello che accade intorno a noi per poter poi eventualmente valutare preventivamente le giuste azioni da adottare. Solo così - aggiunge l’assessore – potremo da una parte preservare la salute e dall’altra permettere alle attività economiche, in particolare in questo periodo dell’anno a quelle turistiche, di ripartire con slancio. In questo momento possiamo guardare con un certo ottimismo alla stagione estiva – afferma l’assessore Coletto – ma, soprattutto in queste giornate in cui l’Umbria si anima grazie a Umbria Jazz e ci si ritrova anche per seguire gli Europei di calcio, vorrei ricordare di rispettare il più possibile le regole per evitare la diffusione dell’infezione, a partire dal distanziamento e dall’uso della mascherina se ci si trova in situazioni di sovraffollamento anche se all’aperto non è più obbligatorio”.

L’assessore lancia un appello a tutti i donatori di sangue: “In questo momento la banca del sangue è in grande sofferenza. Questa carenza potrebbe compromettere l’attività programmata. Vorrei invitare tutti i donatori a prenotare la donazione presso i centri di raccolta sangue presenti sul territorio regionale. Donare il sangue è un gesto di grande generosità – rimarca e conclude - e di solidarietà verso gli altri e, soprattutto in questa fase che unisce alla conclamata carenza di donazioni estiva anche l’emergenza, questo gesto verso gli altri è ancora più importante”.

Analisi Nucleo Epidemiologico

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Coletto: “Costante riduzione dei nuovi casi. Non abbassiamo la guardia e chi può vada a donare il sangue”

TerniToday è in caricamento