Jogging e passeggiata col cane, l’ordinanza del Comune di Terni: non più di 200 metri da casa

Emergenza Coronavirus, i limiti fissati dal sindaco Latini: consentito l’accesso alle attività commerciali e farmacie ad un solo componente della famiglia, regole anche per chi va in bici

Il sindaco di Terni, Leonardo Latini, nel pomeriggio di ieri ha firmato una propria ordinanza a seguito dell’ordinanza del ministro della salute del 20 marzo 2020 che prevede che le attività motorie siano consentite solo in prossimità della propria abitazione, purché nel rispetto della distanza di almeno un metro da ogni altra persona.

“Alla luce delle disposizioni del ministero – si legge tra l’altro nell’ordinanza del sindaco Latini - occorre stabilire un valore oggettivo affinché gli organi preposti al controllo della normativa in materia di contenimento e contrasto al diffondersi del Covid19, possano prontamente verificare ed eventualmente sanzionare il mancato rispetto delle ulteriori prescrizioni stabilite dalla regolamentazione specifica”.

Per questo, il sindaco indica dei limiti ben precisi a cui dovranno attenersi tutti i cittadini e che dovranno “astenersi dallo svolgimento di attività sportiva e motoria all’aperto in luogo pubblico o aperto al pubblico nel territorio comunale, se non nel raggio massimo di 200 metri della propria abitazione, domicilio o residenza, con obbligo di documentazione agli organi di controllo del luogo di residenza, domicilio o dimora”.

L’ordinanza precisa inoltre che “è consentito lo spostamento delle persone per la gestione degli animali domestici, per le esigenze primarie degli animali d’affezione, limitatamente alle aree contigue alla residenza dei proprietari/detentori nel raggio di 200 metri. Detta attività è consentita ad una sola persona per nucleo familiare”.

Il documento specifica inoltre che “è consentito l’accesso alle attività commerciali e farmacie ad un solo componente della famiglia alla volta, salvo comprovati motivi di assistenza ad altri familiari”.

Per quanto riguarda l’uso della bicicletta, “anche a pedalata assistita o di analogo mezzo di locomozione e lo spostamento a piedi, è soggetto, nel territorio del Comune di Terni, alle limitazioni concernenti lo spostamento delle persone fisiche all’interno di tutto il territorio nazionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

Torna su
TerniToday è in caricamento