menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il dettaglio dei nuovi divieti: chi chiude e chi resta aperto a Terni

Metallurgia e chimica tra le attività essenziali, Ast non rientra nel decreto del governo. Edicole e tabaccherie aperte con restrizioni

Chiuse tutte le attività industriali “non essenziali”: ecco il testo completo del nuovo decreto del Governo per contrare la diffusione del Coronavirus. Si tratterebbe ancora di una bozza che però non dovrebbe subire variazioni significative anche se alcune associazioni di categoria - come Confindustria e Confapi - stanno facendo una serie di pressioni sull'esecutivo per modificare alcune parti del documento.

Negli allegati al decreto, che restringe ancora di più i provvedimenti già adottati nelle scorse settimane, vengono comunque individuate le attività che potranno continuare a produrre. Fra queste, metallurgia e chimica. Di fatto, il comparto industriale verrebbe lasciato nelle condizioni di poter continuare a lavorare, compresa l’Ast, fatte salve indicazioni che dovessero arrivare dai vertici aziendali.

Edicole e tabaccherie saranno aperte, ma con restrizioni.

Il testo del decreto DPCM 22 marzo.pdf.pdf.pdf.pdf.pdf-2

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La storia di un’artigiana ternana, dal riciclo del materiale di scarto alla trasformazione in pezzi unici: “Collane, bracciali, orecchini su misura”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento