rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
Cronaca

Coronavirus, ecco le sanzioni per i cinquantenni no vax: cartelle esattoriali per oltre 700mila euro

Dieci giorni di tempo per vaccinarsi o presentare un certificato di esenzione e così evitare la multa

Sono arrivate le cartelle dell’Agenzia delle entrate con la notifica per 7mila umbri cinquantenni che non si sono vaccinati.

Dalla notifica della sanzione di 100 euro, c’è una finestra di dieci giorni di tempo per vaccinarsi o presentare un certificato di esenzione e così evitare la multa. I documenti devono essere trasmessi all’autorità sanitaria di competenza, in base alla propria residenza.

Nel caso i no vax non prendano provvedimenti, rimanendo inadempienti, gli verrà notificato l’addebito dei cento euro di multa.

Secondo gli ultimi dati della sanità regionale nella fascia 50-59 anni, in Umbria, risultano non vaccinate 7.069 persone.

In base al provvedimento del Governo, è previsto l’obbligo di tutte e tre le dosi di vaccino anti Covid19, quindi del ciclo vaccinale primario (prima e seconda dose) e della dose “booster”, con sanzioni per chi alla data del 1° febbraio non era in regola con il piano vaccinale.

Più nello specifico non è in regola chi a decorrere dal 1° febbraio non abbia iniziato il ciclo vaccinale primario; non abbia completato il ciclo vaccinale primario nel rispetto dei termini previsti dal ministero della salute; non abbia effettuato la dose di richiamo successiva al ciclo vaccinale primario (dose booster) entro i termini di validità dei green pass precedentemente ottenuti.

È in regola invece chi alla data del 1° febbraio: ha ricevuto la dose booster (terza dose); ha ricevuto due dosi (ciclo vaccinale primario) ed è in attesa di ricevere la terza dose (booster) che va somministrata a distanza di 4 mesi (120 giorni) dalla seconda dose.

Dopo aver effettuato i dovuti controlli, le aziende sanitarie inoltreranno la nuova lista degli inadempienti (senza gli aventi diritto all’esenzione) al ministero della salute per il controllo, l’approvazione definitiva e la firma.

Infine, entro 180 giorni, l’Agenzia delle entrate provvederà alla stampa dei documenti e alla loro spedizione a tutti coloro che, effettuati tutti i dovuti controlli, risulteranno inadempienti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, ecco le sanzioni per i cinquantenni no vax: cartelle esattoriali per oltre 700mila euro

TerniToday è in caricamento