Coronavirus, morto un paziente all’ospedale di Terni. Il bollettino: 26 persone ancora positive in Umbria

La vittima viveva a Guardea, aveva 83 anni: era stato ricoverato per una patologia neurologica. Il sindaco Lattanzi: non c'entra nulla con il Coronavirus. Superata la quota di 81mila tamponi su tutto il territorio regionale

Sale a 77 il numero di persone decedute risultate positive al Covid19 dall’inizio della pandemia in Umbria. L’ultima vittima è un uomo di 83 anni residente a Guardea, morto intorno alle 19 di ieri, sabato 13 giugno, all’ospedale di Terni. L’uomo era stato trasportato alcuni giorni fa al pronto soccorso del Santa Maria per una patologia neurologica. Risultato positivo al Covid al test eseguito in ingresso, il paziente era stato ricoverato in isolamento in carico della neurologia.

Secondo il sindaco di Guardea, Giampiero Lattanzi, il decesso dell’uomo non c’entra nulla con il Covid. “Dopo il primo tampone positivo – ricostruisce il sindaco - ne sono stati effettuati altri due risultati negativi, il cui esito mi é stato personalmente comunicato. Ovviamente chiederò ufficialmente spiegazioni nell’interesse della comunità rappresentata”.

Secondo gli ultimi dati disponibili, ad oggi i positivi al Coronavirus in Umbria sono 28: eseguiti oltre 81mila tamponi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

  • Coronavirus, la regione Umbria rivede la zona ‘gialla’. A Terni crolla il dato degli attuali positivi: oltre centoventi guarigioni

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Sposta le transenne e finisce con l’auto nel cemento fresco, il sindaco: chieda scusa a tutti i cittadini

Torna su
TerniToday è in caricamento