menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Giacomo Sirchia

foto Giacomo Sirchia

Coronavirus, le nuove misure in vigore: divieti e limitazioni anche per l’Umbria

Il nuovo DPCM entrerà in vigore a partire dalla giornata di venerdì 4 dicembre e regolamenterà le festività in arrivo

Era stato preannunciato dalla conferenza stampa prevista alle 20,15. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte – rivolgendosi alla nazione – ha illustrato i contenuti del nuovo DPCM che regolamenterà anche le prossime festività in arrivo. Dopo una serie di incontri e riunioni il decreto entrerà in vigore a partire dalla giornata di venerdì 4 dicembre.

“Abbiamo appena approvato il nuovo piano che comprende le festività natalizie. Proseguiremo con il meccanismo della colorazione delle regioni” ha esordito Giuseppe Conte “Nel giro di un paio di settimane tutte le regioni diventeranno gialle, se continueremo con il trend confortante. Stiamo evitando un lockdown generalizzato, come in primavera. Tuttavia non dobbiamo abbassare la guardia. Occorre evitare l’impennata del contagio e scongiurare l’inizio di una terza ondata”.

Spostamenti: “Dal 21 dicembre al 6 gennaio 2021 sono vietati da una regione all’altra anche per raggiungere le seconde case. Il 25, 26 dicembre e 1° gennaio vietati gli spostamenti da un comune all’altro”. Confermato il coprifuoco: “Vietato spostarsi dal 22 alle 5 mentre per capodanno dalle 22 alle 7, salvo esigenze comprovate. Gli italiani che si troveranno all’estero per turismo, dal 21 dicembre al 6 gennaio, al rientro saranno sottoposti a quarantena. Gli impianti da sci rimarranno chiusi dal 4 dicembre al 6 gennaio. Consentito rientrare dove si detengono residenza, domicilio, lavoro o dove ubicata la propria abitazione, dove si abita con continuità o periodicità”. Bar e ristoranti: “Nella zona gialla resteranno sempre aperti a pranzo, anche il giorno di Natale e Santo Stefano. In quelle arancioni e rosse aperti dalle ore 5 alle 22 solo per asporto. Consentita anche la consegna a domicilio”.

Scuola: “Dal 7 gennaio ricomincerà la didattica in presenza. Rientro per il 75% degli studenti delle scuole superiori”.

Festività natalizie: “Non possiamo entrare nelle case per le cene, i pranzi. Raccomandiamo fortemente di non ricevere nelle abitazioni persone non conviventi”. Negozi “Dal 4 dicembre al 6 gennaio, apertura consentita fino alle ore 21". Una precisazione: "Dal 4 dicembre e fino al 15 gennaio - giorni festivi e prefestivi - nei centri commerciali l'apertura è limitata a generi alimentari, farmacie, parafarmacie, sanitari, tabacchi, edicole e vivai”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento