Tamponi per tutti anti Coronavirus, la proposta: prelievi nei seggi elettorali con l’aiuto di carabinieri ed esercito

Il “piano” del Popolo della Famiglia Umbria: quarantena per i positivi in strutture ricettive disponibili e caserme. Così in sette o dieci giorni avremo monitorato gran parte della popolazione

Tamponi per tutti contro il Coronavirus. Nelle scorse ore, l’assessore regionale alla sanità, Luca Coletto, ha aperto alla possibilità di effettuare uno screening esteso a tutta la popolazione, sul modello di quanto effettuato per esempio a Vo’ Euganeo, in Veneto. “Una buona proposta nell’ottica della prevenzione – dice Coletto – ma che deve essere declinata a livello nazionale”.

marco sciamanna-2“Il Popolo della Famiglia Umbria concorda e rilancia la proposta dell’assessore Coletto per estendere il tampone a tutti, così da avere un quadro reale ed effettivo circa la presenza del virus e rafforzare le condizioni di confinamento e quarantena dei contagiati”.

Così Marco Sciamanna, presidente del PdF Umbria, che rilancia: “Proponiamo che i Comuni, attraverso le liste elettorali, integrate con l’elenco dei minori, con il servizio d’ordine dei carabinieri e dell'esercito, organizzino centri prelievi sulla stessa ossatura dei seggi elettorali”. Sciamanna, stima che “con 7-10 giorni si potrebbe monitorare gran parte della popolazione umbra, in modo scrupoloso e ordinato e senza compromettere le prescrizioni dei protocolli anti-contagio”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’utilizzo dei seggi elettorali (circa mille), diluiti sul territorio e senza appesantire le strutture sanitarie esistenti, unitamente alla individuazioni di strutture ricettive, o caserme, per organizzare le quarantene di coloro che, positivi ai tamponi, non potranno rimanere a casa, riteniamo che sia lo scenario operativo più opportuno per evitare che questa situazione crei ancora più dolore di quanto si è avuto fino a questo momento”, ha concluso Marco Sciamanna convinto che con questa iniziativa ed insieme a nuove auspicabili ordinanze mirate a limitare ulteriormente gli spostamenti dalla propria abitazione, si potranno limitare in modo significativo gli effetti del contagio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

  • Coronavirus, ordinanza restrittiva di ‘Halloween’: spostamenti solo motivati da autodichiarazione. Chiudono le scuole

  • Coop contribuisce a combattere il Coronavirus: “Abbassato il prezzo delle mascherine chirurgiche in vendita nei negozi”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento