rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

Coronavirus, la ripresa ‘graduale’: dalle librerie ai negozi per i bimbi. Tutte le attività che riaprono

Il presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte ha annunciato la prosecuzione del lockdown fino al prossimo 3 maggio

Una ripresa graduale e proporzionata all’evoluzione dell’emergenza sanitaria in auge. Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato, nel corso della serata di ieri alla nazione, la prosecuzione del lockdown fino al prossimo 3 maggio. Come detto dal premier: “Una decisione difficile quanto necessaria di cui mi assumo tutte le responsabilità”. Nel corso della diretta ha poi annunciato una serie di attività produttive che potranno riaprire da martedì 14 aprile.

La riapertura delle attività  

Come è riportato nel testo del DPCM del 10 aprile riapriranno le cartolerie, librerie e rivendite di abbigliamento per bimbi e bebè. Inoltre riprende l'utilizzo delle aree forestali - per la produzione della legna - la fabbricazione dei pc e periferiche, la silvicoltura unita alla ripresa della produzione di fertilizzanti e prodotti chimici per l'agricoltura e a quella di utensileria manuale. Si riparte anche per la produzione del sughero come degli articoli in paglia e i materiali da intreccio. Inoltre le attività di riparazione e manutenzione di aerei e treni, oltre alla cura e manutenzione del paesaggio. Via libera anche alle opere idrauliche. Proseguono anche le attività di call center, dicitura specificata ‘inboun’ ossia “nei limiti in cui siano espletate in relazione alle attività di cui agli allegati al presente decreto”.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, la ripresa ‘graduale’: dalle librerie ai negozi per i bimbi. Tutte le attività che riaprono

TerniToday è in caricamento