rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Coronavirus, il 40% degli umbri ha ricevuto la terza dose. Scorte di vaccino assottigliate

Nella giornata di ieri in mille hanno ricevuto la prima dose. Sono 154.988 quelli che finora hanno fissato l'appuntamento secondo i dati sul portale della Regione

Gli umbri vaccinati con terza dose sono già 349.280 (+8.643 rispetto a ieri 11 gennaio, +2,5%), cioè il 40,73% della popolazione che può vaccinarsi. Gli umbri che hanno completato il ciclo vaccinale con due inoculazioni sono 706.532 (+899 rispetto a ieri, +0,13%, l’81,92%). Le prime dosi raggiungono il totale di 716.210 inoculazioni (+1.099 rispetto all’11 gennaio, +0,15%, l’83,09% della popolazione regionale).

Sono 154.988 quelli che finora hanno fissato l'appuntamento secondo i dati sul portale della Regione.

In base al report governativo sui vaccini aggiornato alla mattina del 12 gennaio 2022 l'Umbria ha utilizzato finora il 100,2 per cento delle dosi fornite, cioè 1.736.710 su 1.733.633 (nel sito della Regione risultano 1.733.600 dosi consegnate e 1.376.399 dosi somministrate). Ne restano, quindi, disponibili 3.077.

La consegna delle dosi è ferma all’8 gennaio, quindi in Umbria si stanno usando tutte le scorte. Da ricordare che giovedì 23 dicembre del 2021 si accede ai vaccini solo su prenotazione. L’accesso diretto senza prenotazione, sia della prima sia della terza dose, non sarà più ammesso, al fine di evitare il più possibile il determinarsi di code e assembramenti.

Sono esclusi dal presente provvedimento i cittadini che hanno effettuato il ciclo primario in altra regione o stato estero, per i quali la somministrazione della terza dose avviene necessariamente con l’accesso diretto per questioni legate ai sistemi informativi.

Da lunedì 22 novembre è iniziata la somministrazione delle dosi addizionali per i soggetti delle categorie target previste dalla circolare ministeriale, che abbiano superato i cinque mesi (150 giorni) dal completamento del ciclo vaccinale.

Si tratta di soggetti di età superiore a 40 anni, esercenti le professioni sanitarie e operatori di interesse sanitario che svolgono le loro attività nelle strutture sanitarie, sociosanitarie e socio-assistenziali, persone con elevata fragilità di età maggiore di 18 anni. Tutti i soggetti coinvolti potranno effettuare la prenotazione mediante il portale vaccinocovid.regione.umbria.it (Punto Vaccinale o Medico di Medicina Generale) o presso una farmacia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il 40% degli umbri ha ricevuto la terza dose. Scorte di vaccino assottigliate

TerniToday è in caricamento