menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Coronavirus, una storia a lieto fine: i carabinieri di Terni salvano una cagnolina dentro la galleria

L’episodio si è verificato ieri durante i controlli effettuati per il rispetto delle prescrizioni in tema di contenimento del contagio

Una storia a lieto fine che ha visto protagonisti i carabinieri di Terni ed una cagnolina breton. Alle prime luci del giorno di Pasquetta, i militari in servizio di controllo del territorio per il rispetto delle prescrizioni in tema di contenimento del contagio da Coronavirus, stavano percorrendo il tratto della E-45 che da Terni porta a Perugia, all’interno della galleria di “Colle Capretto” lunga all’incirca 1200 metri.

Gli agenti hanno notato la cagnolina che vagava pericolosamente al centro della carreggiata stradale, rischiando seriamente di essere investita da un’auto in transito. Senza pensarci un momento hanno azionato le luci di segnalazione e, scesi dall’autoradio con non poche difficoltà sono infine riusciti a trarre in salvo la breton, mettendola al sicuro all’interno della cellula posteriore del veicolo. Inizialmente spaventata, ha ben presto fatto amicizia con i militari con i quali ha anche iniziato a giocare festosa.

Grazie al microchip sottopelle e alla collaborazione dei militari della stazione carabinieri forestale di Acquasparta, si è riusciti a risalire al proprietario dell’animale, un cittadino di San Gemini la cui abitazione dista circa 600 metri dal tratto stradale, alle cui cure è stato restituito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento