menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto di repertorio

foto di repertorio

Allerta Coronavirus, stop ad assembramento (anche) a Terni. Il provvedimento: "Io resto a casa"

Il Presidente del Consiglio ha annunciato un nuovo provvedimento: "Il futuro dell'Italia è nelle nostre mani". Sospese le attività didattiche fino al prossimo 3 di aprile

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte nel corso della conferenza stampa di stasera, diffusa dai media nazionali, ha dichiarato in merito all’emergenza sanitaria che sta coinvolgendo il paese: “Abbiamo adottato una decisione come Governo. Siamo consapevoli di quanto sia difficile cambiare le nostre abitudini. Non c’è più tempo. Cresce il numero dei contagi, dei ricoverati in terapia intensiva e dei decessi. Le nostre abitudini vanno cambiate ora.

Dobbiamo rinunciare tutti a qualcosa per il bene dell’Italia - ha affermato il Presidente Conte - abituandoci a norme più stringenti. Adottiamo misure ancora più forti per tutelare la salute di tutti i cittadini, obiettivo primario pur contemperando altri interessi. Sto per firmare un provvedimento “Io resto a casa”. Non ci sarà una zona rossa, non più una zona uno o due. Ci sarà l’Italia zona protetta. Saranno da evitare spostamenti a meno che non ci siano comprovate ragioni di lavoro, casi di necessità o motivi di salute. Divieto di assembramento in locali all’aperto, sono occasioni di contagio. Non c'è più ragione a proseguire le manifestazioni sportive e non potranno essere utilizzare le palestre. Infine sono sospese le attività didattiche fino al prossimo di 3 aprile. Si fa riferimento a scuole di ogni ordine e grado ed università". Da domattina il Decreto della Presidenza del Consiglio entrerà in vigore.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nuovo fast food a Terni: “Nasce da una mancanza in città. Ispirato allo stile americano con prodotti casarecci e di qualità”

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento