Terzo caso di contagio da Coronavirus ad Arrone, l’appello del sindaco: restate a casa

Il primo cittadino Di Gioia: non è collegato ai precedenti, ma è stato contratto fuori regione. Tutti i suoi famigliari sono in quarantena

Terzo caso di contagio da Coronavirus ad Arrone. Ne dà notizia il sindaco, Fabio Di Gioia che oggi, 25 marzo, ha notificato “alle 11.01 dopo che alle ore 10.29 è arrivata una nota per posta certificata da parte della Usl” alla persona colpita da Covid19 una ordinanza che ne dispone l’isolamento.

Fabio Di Gioia-2“Il caso – spiega Di Gioia dalla sua pagina facebook - non è collegato ai due precedenti, ma analogamente ad essi è stato contratto fuori Regione con ogni probabilità nella fase immediatamente precedente le restrizioni imposte. Negli ultimi giorni, mentre era in isolamento nella sua abitazione, ha iniziato ad avere sintomi. Tutti i suoi familiari dal momento della comparsa dei sintomi sono in quarantena. Il nostro obiettivo come è stato per il primo caso è quello di circoscrivere la casistica alla persona colpita dal virus, assistere come istituzione se presenti altri membri della famiglia che sono le persone a più alto rischio di contagio”.

“Un appello che anticipa eventuali domande alle quali non posso rispondere – aggiunge Di Gioia - Non chiedetemi per cortesia chi sono le persone, indizi, dove abitano. Sono un sindaco, ho fatto un giuramento di fedeltà alle leggi della Repubblica che intendo onorare. Con le persone colpite dal virus e con i loro congiunti non potete venire a contatto grazie alle misure di contenimento”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Cosa possiamo fare rispetto a ieri? Nulla di nuovo: continuate a restare in casa perché i casi che riscontriamo non sono contagi interni, ma casi di ritorno. Fino a quando rimangono tali, li possiamo arginare con efficacia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Coronavirus, ordinanza restrittiva di ‘Halloween’: spostamenti solo motivati da autodichiarazione. Chiudono le scuole

  • Coronavirus, nuovo balzo dei ricoverati e cinque decessi. A Terni cresce di cento unità il numero di Covid+

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento