Cronaca

Coronavirus, otto positivi nell’ultima settimana a Montecastrilli. Il comune sfiora la zona rossa: “Massima attenzione”

Il sindaco Fabio Angelucci traccia il consueto bilancio: “Bisogna essere sempre vigili poiché la situazione non è delle migliori”

foto di repertorio

Otto nuovi casi di contagio, legati ad unico cluster familiare a Montecastrilli. E’ il bilancio della settimana, appena trascorsa, comprendente il periodo tra il 15 e 21 febbraio. Più che il numero complessivo di attuali positivi (al momento se ne contano ventuno, dato invariato rispetto a domenica 21) preoccupa il trend comparato sulla settimana. Come ricorda il primo cittadino Fabio Angelucci la zona rossa viene decretata in base all’incidenza superiore a duecento casi ogni 100 mila abitanti. Per Montecastrilli corrisponde ad undici infezioni per settimana. Rischio concreto e ulteriori restrizioni sfiorate con incremento di – rispettivamente – tre e sette casi rispetto ai periodi antecedenti.

“Bisogna sempre essere vigili considerando che la situazione non è delle migliori” ricorda il sindaco rivolgendosi alla comunità. “Anche perché la trasmissibilità delle varianti è più elevata. Invito tutti alla massima attenzione poiché la presenza in Umbria della variante inglese e brasiliana ci deve far riflettere per essere più responsabili, al fine di evitare la diffusione del virus”. L’indice positivi per mille abitanti residenti è pari a 4,15 a Montecastrilli. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria si computano 208 contagi, 185 guariti e due deceduti. Al momento il solo municipio di San Venanzo, nella provincia di Terni, è in zona rossa.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, otto positivi nell’ultima settimana a Montecastrilli. Il comune sfiora la zona rossa: “Massima attenzione”

TerniToday è in caricamento